Manifestazioni Nazionali 2016: UILDM e la formazione

0
555 Numero visite
PUBBLICITA

Le Manifestazioni Nazionali UILDM di Lignano Sabbiadoro (12-14 maggio), oltre a importanti momenti istituzionali, hanno offerto ai partecipanti – soci, famigliari, volontari, amici e sostenitori – una serie di proposte formative per poter acquisire competenze e strumenti utili alla gestione di aspetti relativi alla cura delle attività quotidiane delle nostre Sezioni in tutta Italia.

PUBBLICITA

uildm55Le attività che le Sezioni propongono sono molteplici e sempre più è necessario diventare “professionisti” del volontariato, capaci di leggere il mondo che ci circonda e essere in grado di dare risposte concrete ai reali bisogni espressi dalle persone. Per questo la formazione diventa essenziale per la crescita nel ruolo e nella consapevolezza delle nostre 69 Sezioni locali.

Il “Corso di Principi e Pratiche di Fundraising”, svoltosi il 12 e il 13 maggio, ha visto la presenza di 40 partecipanti di ben 29 delle nostre Sezioni. Le intense 14 ore di corso hanno avuto come formatori professionisti molto noti nell’ambito della comunicazione e del fundraising quali Elena Zanella e Mattia Dell’Era che hanno affrontato tematiche legate alla cultura del fundraising, alle strategie, le tecniche e gli strumenti per la raccolta fondi, al Social media marketing e al digital fundraising in tutte le sue possibili sfaccettature. Un importante contributo sul tema dei finanziamenti europei e le modalità di accedervi è venuto da Antonio Bonetti, esperto in questo settore. Scopo del corso era quello di dare alle Sezioni gli strumenti per comprendere le attività legate al marketing, alla comunicazione e alla raccolta fondi, per approcciare il donatore, per instaurare la giusta relazione, per costruire una campagna di raccolta fondi. Si tratta di un primo passo verso la sostenibilità finanziaria e la conseguente autosufficienza dell’Associazione nella sua interezza.

Altra proposta formativa utile per gestire e affrontare il tema della disabilità e della malattia è stata “La cura delle perdite significative-gruppo esperienziale”, gestita da Anna Milone, psicoterapeuta, e da Daniele Ghezzo, psicologo e psicotanatologo. L’incontro, proposto giovedì 12 maggio, ha visto la partecipazione di 15 persone, da varie Sezioni, ed era composto di una parte teorica in cui i due formatori hanno approfondito gli aspetti e il significato della perdita, intesa nel suo significato molto ampio di perdita dell’autonomia fisica e di perdita di una persona cara. Successivamente Milone e Ghezzo hanno proposto una parte di attuazione in cui i partecipanti hanno potuto rendere partecipi gli altri dei propri vissuti emozionali. L’incontro è stato utile a livello personale per condividere vissuti, emozioni, esperienze. I partecipanti hanno inoltre percepito la necessità di creare esperienze e gruppi di auto mutuo aiuto per sostenere i propri soci nelle Sezioni locali.

Giovedì 12 maggio anche la Struttura di Gestione del Servizio Civile UILDM ha organizzato 3 diversi incontri sui temi del Servizio Civile per accogliere le varie esigenze emerse dalle Sezioni. Al Seminario “UILDM e Servizio Civile” e al “Corso per Operatori Locali di Progetto” hanno partecipato 20 Sezioni per un totale di 35 rappresentanti, intervenuti sui diversi temi proposti, tutti legati alla capacità di gestione del Servizio Civile, anche in un’ottica futura.

I partecipanti hanno avuto modo di inquadrare le prospettive e le opportunità derivanti dalla situazione generale di introduzione del Servizio Civile Universale. Grazie a feedback personalizzati, le Sezioni hanno anche avuto la possibilità di migliorare le proprie modalità di gestione del Servizio Civile. In una prospettiva futura è stato possibile anche fornire consulenze a Sezioni attualmente non coinvolte nel Servizio Civile grazie al corso di formazione “Risultati di monitoraggio e nuove sedi di attuazione” per aggiungere nuove sedi di attuazione dei progetti di Servizio Civile.

Nella stessa giornata di giovedì, Carlo Giacobini, responsabile del Centro per la Documentazione Legislativa UILDM e del servizio HandyLex.org, ha proposto il suo approfondimento sulle applicazioni delle politiche sociali sul territorio, con particolare riferimento all’ISEE, ai LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), ai servizi e alle prestazioni sociali in ambito del lavoro, di vita indipendente e di mobilità, in una prospettiva attuale e futura. Questo momento ha visto la presenza di circa 50 persone, con una platea formata soprattutto dai rappresenti dell’Associazione a livello locale, interessati principalmente a trovare risposte per quanto riguarda l’applicazione della normativa vigente sul loro territorio.

12 Sezioni locali, con una presenza di 20 persone, sono state coinvolte giovedì 12 anche nel “Corso di formazione su contabilità e bilanci”, a cura di Antonella Vigna, Tesoriera Nazionale, Silvia Maran, commercialista e consulente UILDM, e Cristiana Noventa, dell’Ufficio Ragioneria della Direzione Nazionale. Obiettivo specifico è stato quello di cercare di uniformare i criteri di redazione dei bilanci delle Sezioni al fine di dare omogeneità alla conseguente redazione del Bilancio integrato dell’Associazione.

Scarica il comunicato stampa in formato PDF:
Manifestazioni Nazionali 2016-UILDM e formazione

Padova, 19 maggio 201

Ufficio Stampa e Comunicazione UILDM onlus

Ref. Crizia Narduzzo e Alessandra Piva

www.uildm.org

Notizia