“Cyberbullismo:la diffusione incontrollata del materiale in rete“:convegno nell’I.s. Suore Salesiane

0
1.416 Numero visite
PUBBLICITA

Venerdì 19 febbraio la sala conferenze dell’Istituto scolastico “Suore Salesiane dei Sacri Cuori” di Barletta, in corso Cavour, ha ospitato il convengo dal titolo “Cyberbullismo: la diffusione incontrollata del materiale messo in rete. L’anonimato e l’indebolimento delle regole etiche nel web”.

PUBBLICITA

1639119_021ba2_300x409L’incontro rientra nel programma di iniziative dedicate al progetto scolastico “Vivere social: agire  in modo socialmente responsabile”, promosso dalla Dirigente scolastica, Suor Rosanna Pirrone, con la collaborazione le docenti di diritto dell’istituto, prof.sse Fascilla Ilaria e Stella Rosa. Illustre oratore del convegno è stato l’Avv.  Fabio CD  Mastrorosa,  romano d’adozione, ma sempre legato alle sue origini barlettane, specializzato in risarcimento dei danni alla persona derivanti da malasanità, sinistri stradali, controversie intrafamiliari, maltrattamenti in famiglia e contenziosi nel mondo delle imprese. Autore di numerosi volumi e articoli giuridici.

L’avv. Mastrorosa ha rivolto il suo intervento alle classi del triennio, concentrando l’attenzione dell’uditorio su casi realmente accaduti e soffermandosi sulla leggerezza con la quale si compiono alcuni gesti, spesso ritenuti banali e scherzosi, ma che invece possono determinare gravi conseguenze penali.

Lo scopo dell’incontro, in linea con il fine del progetto “Vivere social”, punta a smuovere le coscienze degli adolescenti avviando un confronto sulle regole di convivenza civile. Esso mira ad incrementare le conoscenze giuridiche degli alunni, il senso di appartenenza ad una comunità, e a sviluppare la loro capacità di agire in modo consapevole e responsabile, sia nel contesto socio-culturale di appartenenza che dinnanzi a situazioni “a rischio”, proiettandoli cosi verso una crescita educativa, culturale e professionale. All’incontro hanno partecipato alunni udenti e non udenti con l’ausilio dell’interprete LIS

http://www.barlettalive.it

Notizia