Giornata del Tè: le celebrazioni in tutto il mondo tra tradizioni, riti e convivialità

0
181 Numero visite

Ogni bicchiere di tè è una dichiarazione di ospitalità e amicizia, un gesto di generosità che unisce le persone e crea legami duraturi

Con la celebrazione della Giornata del Tè in tutto il mondo il 21 maggio, l’attenzione si rivolge non solo alla bevanda stessa ma anche al ruolo fondamentale che le donne hanno avuto nella sua produzione e diffusione. Questa celebrazione annuale diventa un’occasione per esplorare le molteplici tradizioni legate al consumo del tè, che si estendono dalle antiche cerimonie cinesi fino al rito del tè delle cinque tanto amato in Inghilterra. È un viaggio nel gusto e nelle tradizioni che ci permette di scoprire la ricchezza e la diversità di un’arte che ha radici profonde in molte culture del mondo.

Tradizioni cinesi: il fascino del Gongfu Cha

Partendo dalla Cina, culla del tè, scopriamo un mondo di tradizioni affascinanti. Qui il tè è molto più di una semplice bevanda, è un rituale, una forma d’arte. Il Gongfu Cha, con le sue regole rigide e precise, incanta con la sua eleganza e complessità. Le varietà di tè sono tanto numerose quanto affascinanti, dalle foglie cotte a vapore ai raffinati Long Jing, ogni varietà racconta una storia unica che si intreccia con la cultura e la storia millenaria della Cina. Il tè verde, in particolare, riveste un ruolo di primaria importanza, con varietà come il Long Jing apprezzato per il suo carattere tostato e fruttato, o il Pi Lo Chun, una varietà rara prodotta esclusivamente nelle montagne del Dong Ting. Queste cerimonie del tè non sono solo un momento per gustare una bevanda, ma un’opportunità per immergersi completamente nella cultura e nella spiritualità cinese.

Giappone: la cerimonia del Tè

In Giappone, la cerimonia del tè è un vero e proprio rituale influenzato dal Buddismo Zen. La Chado, o Cha no yu, si svolge in piccoli edifici di legno circondati da giardini zen. Qui, la polvere di tè matcha regna sovrana con le sue proprietà antiossidanti, accompagnata dal profumato bancha e dal delicato sencha. Questa pratica, che risale a secoli fa, è molto più di una semplice preparazione del tè; è un’esperienza che coinvolge tutti i sensi e che richiede una profonda comprensione della filosofia Zen. Ogni gesto, dal versare l’acqua calda alla mescolatura della polvere di tè, è eseguito con attenzione e consapevolezza, trasformando un semplice atto in un momento di meditazione e contemplazione.

Il Tibet e la sua tradizione

Nel Tibet, il tè assume una forma unica: il Po Cha, tè nero miscelato con burro e sale, servito in colorati termos. Questa bevanda, oltre a riscaldare, rappresenta un simbolo di convivialità e tradizione. La cerimonia del tè tibetano è un momento di condivisione e comunità, in cui le persone si riuniscono per scambiarsi storie, pregare insieme e godere della compagnia reciproca. Le tazze di tè fumante vengono passate di mano in mano, creando un legame profondo tra i partecipanti e rinforzando i legami familiari e sociali.

L’Inghilterra e il Tè delle cinque

Il tè delle cinque, celebre rito britannico, ha dato vita a un’intera cultura. Accompagnato da dolci alla marmellata e piccoli sandwich, questo momento di pausa è caratterizzato da un’etichetta precisa e dall’uso di accessori eleganti come scatole per le foglie e servizi da tè in porcellana. Questa tradizione affonda le sue radici nel XVIII secolo, quando Anna, Duchessa di Bedford, introdusse l’abitudine di prendere il tè nel pomeriggio per placare la fame tra il pranzo e la cena. Da allora, il tè delle cinque è diventato un’icona della cultura britannica, un momento di relax e socializzazione che unisce amici e familiari in tutto il paese.

Marocco: l’ospitalità passa dal Tè

In Marocco, il tè verde cinese Gunpowder è al centro dell’ospitalità nordafricana. Miscelato con foglie di menta e zucchero, questo tè è simbolo di condivisione e amicizia, accompagnato da gesti lenti e dolci prelibatezze. La cerimonia del tè è un momento sacro in cui le persone si riuniscono per discutere, ridere e godere della compagnia reciproca. Il tè viene preparato con cura e attenzione, e servito in bicchieri di vetro decorati con grande orgoglio. Ogni sorso è un viaggio sensoriale che porta con sé i sapori e gli odori del Marocco, unendo le persone in un momento di gioia e convivialità.

India: il Chai, una tradizione speziata

In India, il chai è la bevanda che unisce tradizione e spezie. Arricchito con cannella, cardamomo, e chiodi di garofano, questo tè caldo e aromatico è stato introdotto dagli inglesi e si è radicato profondamente nella cultura indiana. Il chai non è solo una bevanda, ma una parte integrante della vita quotidiana in India. È una bevanda che accompagna le persone dalle prime ore del mattino fino alla sera, offrendo calore e conforto in ogni sorso. Preparato con cura e passione, il chai è molto più di una semplice bevanda; è un simbolo di comunità e appartenenza che unisce le persone di ogni età e classe sociale.

Turchia: dove il Tè è un simbolo di convivialità

In Turchia, il tè nero dal gusto forte e aromatico è servito in caratteristici bicchieri a forma di tulipano, accompagnato da una teiera unica che diluisce il tè con acqua bollente, creando un’esperienza unica e conviviale. Il  è una parte essenziale della cultura turca, presente in ogni momento della giornata e in ogni occasione. Le persone si riuniscono nei caffè o per strada per condividere una tazza di tè, scambiare chiacchiere e rilassarsi insieme. La cerimonia del tè turco è un momento di gioia e piacere, in cui le persone possono dimenticare le preoccupazioni quotidiane e godersi la compagnia degli amici e della famiglia. Ogni bicchiere di tè è una dichiarazione di ospitalità e amicizia, un gesto di generosità che unisce le persone e crea legami duraturi.

 

di Francesca Zavettieri
Redazione Meteoweb

 

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹