Fordongianus, le sue famose terme e le bellezze del suo territorio sono accessibili anche ai non udenti. La cooperativa Forum Traiani e Audio Cultura si sono uniti all’iniziativa “La cultura non si ferma”, attraverso la distribuzione del percorso LIS completo del paese.

Una audio guida che propone un tour virtuale che tocca le Terme Romane, i bagni termali, l’Anfiteatro romano, la Chiesa parrocchiale, San Lussorio, Sa Domo e Sa Senora e la Casa Aragonese.

“Per necessità di produzione”, si legge nella pagina delle audio guide dedicata al paese del Barigadu, “il documentario originale e la traduzione in LIS sono alternate”.

Fordongianus viene descritto come “un grazioso paese di poco più di mille abitanti, adagiato tra i dolci declivi del Monte Grighine e un’ampia ansa del fiume Tirso. Immerso nel verde della macchia mediterranea e della flora e fauna fluviale, si caratterizza per la presenza di sorgenti termali con temperature tra i 40 e i 54 gradi e per un’architettura tradizionale che fa ampio uso della pietra trachite, così abbondante nel territorio da costituire anche un’importante risorsa economica.  La tradizione del termalismo ha radici lontane, che affondano nel I sec. ac., quando i Romani iniziarono a sfruttare in modo sistematico la sorgente termale in località Caddas”.

“Il percorso LIS”, è scritto nella pagina dedicata a Fordongianus, “è stato realizzata nell’ambito del Programma Operativo Italia/Francia ‘Marittimo’ 2007-2013 “La cooperazione al cuore del Mediterraneo”, cofinanziato con il fondo europeo per lo sviluppo regionale. “Progetto ACCESSIT – Itinerari del patrimonio accessibile”. Partner del progetto: Regione Sardegna, Regione Toscana, Regione Liguria e Corsica. Per l’area di Fordongianus il progetto è stato curato dalla Provincia di Oristano (Settore pianificazione territoriale, politiche comunitarie e programmazione)”.

Mercoledì, 1° aprile 2020

 

Newsletter