Le 5 invenzioni tecnologiche che migliorano la vita alle persone con disabilità

Dai simulatori di guida all’app per l’autovalutazione della sclerosi multipla, passando per i biosensori per la balbuzie, fino alle pedane propriocettive e al bike adapter, ecco i progetti protagonisti di Maker Faire Rome 2022

0
51 Numero visite
PUBBLICITA

di Beatrice Foresti

PUBBLICITA

Negli ultimi anni l’accelerazione dell’innovazione tecnologica al servizio della medicina ha dato vita a soluzioni capaci di migliorare, se non cambiare, la vita a milioni di persone con disabilità. Tecnologie un tempo inimmaginabili che oggi sono divenute realtà e hanno permesso di tornare a vedere, parlare, sentire e camminare. La speranza è quella di arrivare a un futuro sempre più inclusivo e lo dimostrano i progetti protagonisti di Maker Faire Rome 2022 che hanno messo la loro inventiva al servizio di questa causa.

Ne è un esempio il “Fly Box”, uno speciale controller pensato per rendere accessibile il mondo dei simulatori di guida anche a chi ha problemi agli arti inferiori. I classici simulatori sono dotati di una pedaliera i cui comandi sono azionabili con la forza delle gambe e dei piedi. Un ostacolo per chi ha una disabilità o che, a causa di un infortunio, è temporaneamente immobilizzato o in fase di riabilitazione. Utilizzabile esclusivamente con le mani, il controller è in grado di offrire le stesse performance e sensazioni di guida di una pedaliera tradizionale, grazie ad un acceleratore e a un freno azionabili attraverso i pollici. Ideato da Francesco Frate, Fly Box è realizzato artigianalmente e può essere personalizzato su richiesta per adattarsi alle esigenze dell’utilizzatore, un aspetto che rispecchia la passione del maker di “Reinventare cose creandone di nuove”.

Tra i protagonisti del mondo dell’innovazione anche “DIGICOG-MS”, la prima applicazione per l’autovalutazione e il monitoraggio delle funzioni cognitive per le persone con sclerosi multipla (PcSM). Sviluppata dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), è costituita da diverse versioni digitali di test che valutano le funzioni cognitive maggiormente interessate dalla malattia come la velocità di elaborazione delle informazioni, la memoria verbale e visuo-spaziale, oltre al linguaggio. Un sistema intuitivo, veloce e accurato, cucito sulle caratteristiche cliniche della persona, affidabile anche per il clinico in quanto fornisce un aiuto nelle fasi di valutazione, interpretazione dei risultati e pianificazione di un intervento riabilitativo personalizzato.

Alla decima edizione di Maker Faire 2022 anche “VR & BIOSENSORS”, un progetto che integra due tecnologie all’avanguardia: la realtà virtuale (VR) e i biosensori, per trattare la balbuzie. La prima è in grado di riprodurre situazioni molto vicine alla vita di tutti i giorni percepite come reali. All’interno dell’esperienza VR, il terapista può così monitorare l’innescarsi di alterazioni dello stato emotivo del paziente, grazie all’utilizzo di biosensori che misurano i parametri vitali. L’utilizzo combinato delle due tecnologie permette di raccogliere informazioni rilevanti sullo stato di stress del paziente, aumentando l’efficacia del trattamento delle balbuzie e riducendo di conseguenza tempo e costi.

Novità anche nel campo della fisioterapia e della riabilitazione con Kineboard, un modulo wireless per pedane propriocettive. Basato su Arduino, fornisce un supporto alla rieducazione muscolare del paziente, attraverso la lettura dei suoi movimenti, con esercizi specifici sulla base degli aspetti da migliorare. Lo strumento consente inoltre di interagire con videogiochi specifici per rendere la terapia divertente e maggiormente efficace, tutto direttamente da smartphone o tablet.

Tra i progetti protagonisti anche il “bike Adapter”, un dispositivo che aiuta i bambini con problematiche agli arti ad andare in bici. Interamente realizzabile con la stampa 3D, si collega al manubrio permettendo un controllo ottimale e una maggior sicurezza durante la pedalata. Il progetto open source, realizzato dalla community di volontari e-Nable Italia, consente una personalizzazione completa in base alle necessità di ogni potenziale utilizzatore.

 

Notizia