Oneware, il guanto che ridona movimento alla mano immobile

Il design in soccorso della disabilità: l'invenzione di Loren Lim Tian Hwee nata per aiutare lo zio che, dopo l'ictus, aveva perso la funzionalità di un arto

0
616 Numero visite
Asiaone

di Alessandra Romano

Non si tratta di un semplice guanto, ma di un guanto speciale, che crea movimento nell’arto che non ne ha più. L’aforista Nick Biussy dice: la vita è un fermo immagine, poi arriva l’amore e mette in play. È stato infatti proprio l’amore per uno zio rimasto con una sola mano abile a ispirare l’inventore, il designer Loren Lim Tian Hwee della National University di Singapore.

Quando le idee nascono dal cuore

La novità di questo dispositivo arriva dall’Oriente, il Paese dove sorge il Sole, dove sorgono le idee. L’invenzione è il miglior esempio di come il design possa essere oltre che bello, pratico, utile ed etico. A progettarla è infatti Loren Lim Tian Hwee, mosso dall’amore per lo zio che aveva un braccio non funzionante, a causa di un ictus fortunatamente superato, ma con qualche conseguenza spiacevole. Loren notò le sue difficoltà: da sempre appassionato di cucina ora non riusciva più a fare nulla. Oneware ora gli consente di poter contare sul movimento di entrambe le mani, di essere autosufficiente e di non necessitare di assistenza.

Il design come “mercato di nicchia” per le persone con disabilità

È lo stesso Loren a usare il termine “mercato di nicchia” in riferimento a tutte le persone che ritengono il design tale per le persone con disabilità. Uno dei compiti di questo settore è quello di trovare soluzioni, risolvere problemi e proporre una maniera per superarli con lo scopo di migliorare la qualità di vita non solo dei disabili ma di tutti gli esseri umani.

Come funziona Oneware

Ma come è fatto Oneware? Oneware è composto da un telaio principale con unità modulari e un tagliere dotato di creste, a questo si attacca il cibo permettendo così di poterlo tagliare con una sola mano. Una rete in silicone poi semplifica il lavaggio dei piatti. In questo modo il disabile non ha bisogno di particolare assistenza e può riprendere le mansioni domestiche e la passione culinaria. Ogni pezzo è anche semplice da ripulire, così da poter svolgere queste azioni quotidianamente. Benvenuta alleata tecnologia che sta permettendo ai disabili di compiere azioni un tempo impossibili. 

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹