“Il regno del cinema”: la prima sala cinematografica per non udenti

"Il regno del cinema": la prima sala cinematografica per non udenti ideata da Fabrizio Savarese nasce a Brescia. Grandi progetti per il futuro

0
828 Numero visite

“Il regno del cinema”: la prima sala cinematografica per non udenti

“Il regno del cinema”: la prima sala cinematografica per non udenti ideata da Fabrizio Savarese nasce a Brescia. Grandi progetti per il futuro.

Nasce a Brescia, nel cinema “Il regno del cinema”, la prima sala cittadina dedicata interamente alle persone non udenti.

Abbiamo intervistato Fabrizio Savarese, ideatore di questo progetto, e questo è ciò che ci ha raccontato.

Fabrizio ha inoltre, un gruppo Facebook dove chiunque può visionare i film in uscita, i trailer e le news, così da restare aggiornati e godere del progetto.

Allora Fabrizio, com’è nata l’idea di una sala per non udenti a Brescia?

Un mio amico bergamasco, Luca, mi ha inviato un sms dicendo che c’è Batman v Superman: Dawn Of Justice al cinema di Curno.

È con sottotitoli in italiano. Sono rimasto molto stupito perché ho scoperto che in alcune città italiane si proiettano film stranieri con sottotitoli in italiano al cinema.

A Brescia no, ma come è possibile?

Ho ringraziato Luke e ci sono andato, ma che a Brescia non esistesse una simile organizzazione mi dispiaceva troppo.

Così ho avuto un’idea utile, perché qui a Brescia siamo circa 600 sordi che vogliono vedere i film sottotitolati.

Allora sono stato all’Ente Nazionale dei Sordi per parlare con il presidente del mio progetto.

Purtroppo sono rimasto deluso, perché senza risultati.

In seguito, un mio amico ha parlato con una signora che lavora al cinema “Eden”, ma anche lì, nessuna disponibilità.

Mi ha parlato delle serate per i film in lingua straniera che vengono poi sottolineati in italiano ma pare che tutto il procedimento sia molto costoso: circa 350 euro a serata.

Mi sono chiesto come facciano in tutte le altre città dove normalmente almeno una sera alla settimana c’è una proiezione per non udenti.

Il mio programma è portare i sordi in una sola sala, per esempio del cinema “Oz” o “Moretto” o “Sociale” una volta o due volte alla settimana.

Per questo il mio obiettivo è collaborare con il responsabile dei cinema multisala per trovare una soluzione che permetta di proiettare film con i sottotitoli.

Ogni giorno continuo a lavorare al mio progetto. L’anno scorso finalmente ho ricevuto un messaggio a sorpresa dal cinema “Oz”.

Ce l’ho fatta. Ho fatto tutto da solo per abbattere quelle che sentivo come barriere culturali.

Questa è la vittoria importante per me e per tutti i sordi che sognano di vedere qualche film con sottotitoli in italiano.

Ogni settimana pubblico la programmazione settimanale su Facebook e Linkledin per far vedere i nuovi film sottotitolati.

Un altro progetto che sto per promuovere è portare i bambini sordi al cinema a Brescia a vedere film d’animazione con sottotitoli in italiano.

Wow, che storia! E dicci, quanto ci è voluto per dare vita al progetto?

Diciamo parecchio tempo, perché dopo aver parlato con il comune di Brescia e il responsabile del cinema OZ del mio progetto, temevo fosse impossibile.

Nonchè inutile, e invece dopo qualche mese ho ricevuto un mail dicendo che hanno approvato la mia richiesta nel mettere dei sub ita al cinema a Brescia e sono rimasto sorpreso e emozionato.

Finalmente sono soddisfatto anche se però desidero tanto lavorare al cinema per abbattere le barriere e per favorire nuove amicizie per unire insieme tra sordi e udenti.

All’inizio ho pensato fosse impossibile proiettare i film originali con sub ita al cinema ma ho avuto fiducia in me stesso perché credevo nel mio progetto.

Ho avuto un colloquio con il vicesindaco del mio progetto cinema con sottotitoli in italiano ma senza risultati e mi è venuta un’idea nel incontrare mio amico Alessandro Cantoni che lavora al comune di Brescia.

Ringrazio Alessandro per avermi aiutato perché è riuscito a contattare il proprietario del Regno del cinema “Oz Quilleri”.

Dopo mesi di collaborazione finalmente sono riuscito a realizzare il sogno: una sala per sordi al cinema.

Ringrazio soprattutto Omar Frusca che è il responsabile del cinema “Oz” per sostenermi.

Senza loro sarebbe tutt’altra cosa diversa e impossibile.

Un lungo calvario per un progetto finalmente in atto. E qual è il tuo obiettivo?

Il mio obiettivo è semplice: avvisare i sordi e udenti su web la nuova programmazione settimanale dei film originali (audio inglese) con sottotitoli in italiano ogni settimana.

Grazie a me tante persone sono andate al cinema.

Il mio progetto procede bene e mi piacerebbe creare un piccolo festival per gli attori internazionali sordi per raccontare le loro storie e film davanti al pubblico a Brescia o a Milano ma non ho sponsor né finanziamento.

Sono solo appassionato di cinema, purtroppo!

Sarà dura, ma non ti manca la grinta. Che cosa ti aspetti dal futuro?

Dal futuro non saprei cosa fare ma per me è molto importante.

Vi racconto la mia storia: per la prima volta nel 1989 a Crema, dove sono nato, sono stato al cinema con mio amico d’infanzia, Luca.

Siamo andati a vedere il primo film di Batman.

Mentre guardavo il film mi sentivo eccitato ed entusiasta perché Batman sapeva come sconfiggere il nemico numero uno: Joker.

Avrei voluto rivedere di nuovo il film che mi affascinava molto!

Da allora è nata la mia passione verso il cinema. Poi nel 1996 ho visto con mio padre il film che è diventato il mio film preferito: Indipendence day.

Non avevo mai visto un film con tanti effetti speciali.

Ne sono rimasto colpito. Sono un appassionato grazie a queste produzioni che non dimentico mai.

Provo una grande sensazione di meraviglia verso il cinema. Mi colpiscono i film sempre belli e interessanti come “Salvate il soldato Ryan” oppure “Forrest Gump” o le storie vere che mi fanno capire le diverse realtà al mondo.

E’ vero che ai tempi non c’erano dei sottotitoli in italiano ma guardavo i movimenti degli attori e mi faceva ridere.

Tutto molto bello, ora esistono alcune sale per sordi in Italia.

Quindi il mio progetto è utile per abbattere le barriere e per favorire le nuove amicizie.

Mi piacerebbe creare un’associazione che si occupa dei sottotitoli in italiano per trailer e film a Brescia ma mi sembra impossibile perché non ho sponsor né finanziamento.

E’ importante riconoscere i diritti dei sordi per abbattere le barriere culturali e collaborare con tutti per dare la gioia ai sordi curiosi.

E noi tutti, te lo auguriamo. Ci hai parlato anche del tuo gruppo Facebook “Movie News”. Di cosa tratta il gruppo? Raccontaci:

E’ una pagina di riferimento per chi è appassionato di cinema.

Per me è utile pubblicare i nuovi film, dei vari generi, ed è interessante che qualcuno sappia di queste novità e che possa andare al cinema a vederli.

Da mesi pensavo di creare una pagina su Facebook dedicata al cinema perché tante persone non sanno della programmazione settimanale.

I membri del mio gruppo Movie News possono vedere la mia pagina, curiosando e guardando i trailer, valutando se ci sia un film interessante per il loro gusto.

Ogni giorno, dopo il lavoro, guardo i siti dei film su internet e su Facebook pubblico i trailer dei film nuovi.

Questa pagina è aperta a tutti voi che potete anche pubblicare, commentare e infine correre al cinema!

Link al gruppo: https://www.facebook.com/groups/1873588332913101

Non vi resta che iscrivervi e darci uno sguardo!

“Il regno del cinema”, vi aspetta per la sua prima sala per non udenti cittadina.

Articolo di Michael Bonannini

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹