Il tennis? Anche i giovani disabili possono praticarlo

0
1.198 Numero visite
Pubblicità

Il Tennisporting Club Sondrio ha organizzato un corso di tennis paraolimpico gratuito mettendo a disposizione non solo i campi da tennis ma anche la professionalità e l’entusiasmo dei maestri nazionali e la collaborazione dei giovani atleti come Simone Salvagni.

Pubblicità

croppedimage701426-Tennis-Stories-img5012678

Hanno partecipato al corso Francesca, Nicola, Diana, Martino, Riky ed Eldo che hanno dimostrato una grande forza di volontà e caparbietà nei duri allenamenti tenuti da Maurizio Salomoni. Il corso si è tenuto grazie al bando “Sport per tutti” della Fondazione comunitaria Pro Valtellina che ha permesso a Valtellin@ccessibile di acquistare una carrozzina attrezzata per poter giocare a tennis (alla quale se ne aggiungerà presto una seconda così da poter fare scambi e partite tra due atleti con disabilità), un monosci e due hand-bike. Grazie alla Federazione Italiana tennis paraolimpica, in particolare a Walter Schmidinger (consigliere regionale FIT) e Gianluca Vignali (Responsabile Nazionale Organizzativo settore Tennis in Carrozzina), si avrà una terza carrozzina in comodato d’uso per tre mesi.

In Valtellina, dunque, ragazzi e adulti con disabilità che abbiano voglia di provare questi sport lo possono fare contattando i volontari dell’associazione Tecnici Senza Barriere: info@valtellinaccessibile.it, 335 5870790 (Francesca), www.valtellinaccessibile.it. “Vogliamo dare la possibilità ai ragazzi disabili della provincia di Sondrio di praticare uno sport scegliendo quello che più gli si addice – spiega Walter Fumasoni, presidente di Tecnici Senza Barriere – i corsi sono aperti a tutti e sono gratuiti grazie a delle convenzioni che abbiamo sottoscritto con le associazioni sportive e alle disponibilità di maestri e istruttori”.

download pdf Comunicato Valtellina accessibile

http://www.valtellinanews.it

Pubblicità