Turismo disabili. La top 5 di Airbnb delle località più accessibili

0
35 Numero visite

Ravenna incoronata la città italiana più accessibile alle persone con disabilità che soggiornano con Airbnb


Le persone con disabilità sanno bene quanto viaggiare significhi innanzitutto doversi mettere alla ricerca (spesso lunga e difficile) di sistemazioni in grado di accoglierli in maniera adeguata, rispondendo alle loro esigenze. C’è da dire che negli ultimi anni si registra una crescente attenzione a questa importante fetta di turisti, con una offerta che va via via migliorandosi, in termini di accessibilità e ospitalità per tutti.

LE CITTA’ CON ALLOGGI PIU’ ACCESSIBILI
Su questo fronte, è interessante il dato comunicato in occasione dell’ultima giornata internazionale delle persone con disabilità da Airbnb, tra le piattaforme di viaggio online più diffuse negli ultimi anni, che permette di mettere a disposizione di altri turisti e viaggiatori le proprie case o spazi da affittare per brevi periodi. Dal portale fanno sapere che Ravenna è la città italiana più accessibile alle persone con disabilità che soggiornano con Airbnb, con la più alta penetrazione di annunci “senza barriere”, insieme ai centri più piccoli Mezzana (Trento), Breuil-Cervinia (Aosta), Maccagno (Varese) e Brugherio (Monza e Brianza). In termini assoluti, sono i grandi centri Roma, Milano, Napoli, Firenze e Torino ad occupare le prime posizioni delle località con maggiori alloggi con caratteristiche di accessibilità.

PROGETTI DI TURISMO ACCESSIBILE
A conferma di quanto l’accessibilità sia un elemento sempre più ricercato, e di conseguenza importante, nell’offerta di alloggi per le vacanze, la scelta di AIRBNB di mettere in campo delle iniziative, da un lato implementato oltre 21 filtri sull’accessibilitàe dall’altro sostenendo altri progetti dedicati al turismo accessibile, promossi o gestiti da persone con disabilità. Tra questi, il b&B Via delle Idee e Casa Maer.

Via delle Idee
E’ frutto di un progetto realizzato a Bologna da Associazione d’Idee e da alcuni ragazzi con sindrome di Down che sono host del b&b, prenotabile sulla piattaforma. I ragazzi si occupano dell’accoglienza, delle pulizie, del rifornimento, della dispensa e della cura degli ospiti dell’alloggio Via delle Idee, appena inaugurato e ora disponibile su Airbnb. I fondi raccolti da questa iniziativa serviranno a sostenere l’associazione per garantire il proseguimento delle attività in essere e per sviluppare nuovi progetti dedicati a soggetti con fragilità.

Casa Maer
Nell’autunno 2018 Airbnb ha inaugurato nel borgo di Lavenone (BS) Casa Maercasa d’Artista del progetto Borghi Italiani. Il restauro del piano terra di questo edificio storico e precedentemente sottoutilizzato, già sede dell’ostello locale, rientra nel percorso di Airbnb e Fondazione Cariplo per valorizzare il borgo e promuovere l’inclusione sociale in Val Sabbia. La casa è disponibile su Airbnb al costo di 100 Euro a notte ed è gestita dalla Cooperativa sociale COGESS, che destinerà i proventi dei soggiorni all’inclusione sociale di persone con disabilità.

Redazione

 

Newsletter