Accessibilità per tutti e design for all

0
1.104 Numero visite

Ad aggiudicarsi il viaggio alla Silicon Valey, messo in palio nell’ambito del  contest “Make to Care” lanciato da Sanofi Genzyme e Maker Faire Rome (vedi news scorse), sono stati “dbGLOVE

dbglove_first

Si tratta di un oggetto che consente alle persone cieche e sordo-cieche di comunicare sfruttando la stimolazione tattile, è una nostra vecchia conoscenza il kit sensoriale personalizzabile Click4All che presentammo in queste news a marzo.

Non ci ripetiamo, anzi no, lo ripetiamo proprio: l’accessibilità per tutti e il design for all sono insieme una straordinaria sfida alla creatività e all’imprenditoria.

Da Torino la fondazione Carlo Molo lancia una raccolta di firme,  perché nella nuova legge sul cinema sia inserito un articolo che preveda che le produzioni che ricevono il sostegno dallo Stato siano rese accessibili con sottotitolazione facilitata e audiodescrizione

cinema-acc

Nel pieno rispetto dell’inclusione sociale e in applicazione delle Convenzione ONU che, con la ratificata dal parlamento, è a tutti gli effetti legge dello stato, la n. 18 del 3 marzo 2009 e prevede espressamente “che le persone con disabilità godano dell’accesso a programmi televisivi, film, teatro e altre attività culturali, in forme accessibili“.

E in forma accessibile, audio e LIS,  sono in rete articolati in 10 registrazioni, tutti i lavori delle giornate del Festival per le città accessibili di Foligno. Su YouTube digitando “festival per le città accessibili 2016” vol, 1/10.

menichini

Noi avevamo  ascoltato un’interessante relazione a Lucignano, “Accessible Tourism: Opportunity for All” evento  a conclusione del progetto Europe Without Barriers, e l’impegno testimoniato  allora trova conferma nelle notizie di oggi “la Repubblica di San Marino promuove il turismo accessibile per tutti…”.

Il fatto che il territorio della piccola Repubblica presenti oggettive difficoltà orografiche conferma che la sfida per creare luoghi e servizi accessibili a tutti si può vincere ovunque. E proprio in considerazione delle asperità del territorio l’iniziativa di S. Marino prevede la disponibilità di un Kit di motorizzazione universale per carrozzine manuali.

Ne esistono ormai diversi, noi abbiamo personalmente testato qualche mese fa  “klaxonklick

rehacare-2016-klaxon-mobility-gmbh-product-rehacare2016_2494949-p3liy7nht4sy6qnr2gsmaw-thumbcsm_klick_electric_04_f9c76b2c5d-1-300x205

presentato a Foligno da Andrea Stella, inventore e animatore del primo catamarano accessibile alle persone in carrozzina “lo spirito di Stella”.

spirito-stella-catamarano-814x1024

La conferma che sia la strada giusta è anche nel racconto pubblicato nel n. 11  che testimonia, “rotellando” per Venezia con Antonietta e Loreno, l’efficacia dei dispositivi che permetto in modo dinamico di motorizzare le carrozzine a spinta manuale.

Dopo i riverberi dei giochi paralimpici di Rio che hanno aiutato i media  a scoprire “le Paralimpiadi di ogni giorno… tra barriere e inciviltà”.

014926155-08e26fb5-a2d9-4ea7-b2cd-d6a0622a27d0

Facciamo nostre le parole spese per il mondo della scuola da Simonetta Morelli: “Spero in un’esplosione di consapevolezza, che porti chi non è coinvolto in condizioni di disabilità a combattere accanto a chi, fin qui, è stato ammirato per forza e coraggio, ma è sempre stato solo”.

A cavallo tra il mondo della scuola e il nostro pensiero partigiano non possiamo non rinnovare la nostra proposta per:

“La città accessibile come concreta educazione al bene comune: EDUCAZIONE CIVICA 2.0. Conoscere è la chiave perché le leggi non restino lettera morta, perché bambine e bambini, alunni, studenti di oggi siano domani commercianti di negozi senza barriere, tassisti di macchine accessibili, commercialisti capaci di parlare ai sordomuti, imprenditori artigiani capaci di produrre per tutte le diversità. Per concludere la rivoluzione copernicana dell’ICF raccolta dalla convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità agendo dove il “contesto” prende forma: la scuola”

…e in questo spirito dopo le edizioni di agosto e settembre del magazineAndare ovunque, andare tutti”  a breve sarà pubblicato il nostro ultimo impegno editoriale cura del Cesvol.

cesvol-banner-1024x178

Sarà il n. 11 dei “Quaderni del volontariato”, poco più di cento pagine corredate di versione in audiodescrizione e lettura… ma questa è un’altra storia, anzi, una delle prossime che andremo a raccontare.

http://www.dailyslow.it

Newsletter