Sos sordi: anche chi non sente potrà dialogare con la polizia

0
877 Numero visite
PUBBLICITA\'

“Progetto Sos sordi”: grazie ad una app scaricabile gratuitamente su smartphon e tablet con sistemi Ios e Android gli audiolesi di Massa Carrara potranno essere soccorsi in caso di richiesta di aiuto per una qualsiasi emergenza.

PUBBLICITA\'

FIRENZESOSSORDI

L’iniziativa è stata presentata ieri presso la sezione provinciale di Massa dell’Ente Nazionale Sordi in via Palestro a Massa, alla presenza delle associazioni territoriali e rappresentanti della Polizia di Stato della Questura di Massa Carrara.

“Il progetto – come ha spiegato Alfredo D’Agostino, questore vicario di Massa Carrara – è promosso dall’Ente Nazionale Sordi e ha ottenuto recentemente il patrocinio dell’autorità per le garanzie nella comunicazione. Anche nella nostra provincia è stato attivato e grazie a un sms le persone non udenti potranno comunicare direttamente con la sala operativa della Questura e chiedere un intervento di polizia in caso di aggressione, furto e qualsiasi altro tipo di emergenza. L’iniziativa ha anche il contributo dell’Aci Global per estendere il servizio anche all’ emergenza stradale. È un progetto importante – commenta D’Agostino – per la protezione delle fasce più deboli della popolazione”.

Le associazioni presenti all’incontro hanno il compito di divulgare il progetto e fa sì che le persone audiolese possano beneficiarne. Le persone sorde sono cittadini come tutti gli altri ma con un norme svantaggio comunicativo-relazionale che impedisce loro l’utilizzo dei normali canali d’accesso alla comunicazione e all’informazione.

‘Sos Sordi’ è già attivo in altre regioni e mira ad abbattere le barriere della comunicazione per consentire ai non udenti di gestire meglio la loro vita con maggior autonomia, utilizzando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Angela Maria Fruzzetti

http://www.lanazione.it/

 

PUBBLICITA\'
Notizia