Il FabLab di Assemini in favore degli animali disabili

0
130 Numero visite

Assemini attiva a favore degli amici a quattro zampe

L’amministrazione comunale e i volontari si impegnano in iniziative per favorire le adozioni, scongiurare gli abbandoni e incentivare le sterilizzazioni. Ma non solo: si inventano soluzioni per aiutare i pelosi disabili.

L’impegno di Francesca Mereu, 47 anni, referente dell’associazione FabLab Cagliari, nasce dalla commistione tra l’amore per la robotica e per gli animali: «Abbiamo realizzato un progetto innovativo e creativo per aiutare i cani disabili e anziani a muoversi più facilmente: un deambulatore appositamente creato utilizzando un carrello della spesa rotto e pezzi modellati e stampati in 3D».

L’idea è nata da una richiesta di aiuto ricevuta online da parte di alcuni volontari animalisti: «Jack è un cagnolino anziano disabile che è stato accolto nel nostro laboratorio dai ragazzi frequentanti il tirocinio del corso di operatore informatico. Abbiamo lavorato insieme per creare un prodotto utile ed ecosostenibile curando le fasi di progettazione, ricerca di materiali di riciclo, produzione e assemblaggio».

Gli spazi dell’ex Centro pilota asseminese lanciano due messaggi: l’importanza del riuso per abbattere i costi e l’impatto ambientale e dell’applicazione della robotica nel campo del benessere animale.

Nei locali del FabLab viene ospitata anche una colonia felina non riconosciuta dove i gatti vengono accolti nella CasaCat Land: si tratta di cucce e punti pappa progettati con materiali ecosostenibili e con un design rispettoso delle esigenze del felino e del decoro urbano.

Redazione Vulcano Notizie
di Sara Saiu

 

 

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹