Tiziana De Maria, “Disabilità uguale invisibilità. Grande fallimento della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità”

0
32 Numero visite
PUBBLICITA

Grande FLOP della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità. I ragazzi e le associazioni del coordinamento Caritas c’erano per fare una passeggiata simbolica da piazza Cairoli a piazza Duomo, dove avrebbero dovuto provare gli sport Paraolimpici... Peccato che ieri si è deciso di allestire gli stand per gli sport Paraolimpici al Palarescifina dimenticando di avvertire le associazioni.. Non è venuto in mente a nessuno che si sarebbero mosse persone con gravi disabilità e i cambi di programma e gli spostamenti non sono facili da gestire e soprattitto devono essere coordinati. Eppure quest’anno per la prima volta (purtroppo in fretta e furia)si era messo in piedi un programma condiviso tra Comune, Università e Coordinamento Caritas… La passeggiata era ben nota”.

PUBBLICITA

E’ questa la lettura impietosa di Tiziana De Maria, la Garante per le Persone con Disabilità del Comune di Messina.

Dichiarazioni impietose per un evento che poteva essere una grande occasione di riscatto per un’Amministrazione comunale e per un assessorato alle Politiche Sociali da più parti definito “non vicino a chi è destinatario dei servizi”. Ma Tiziana De Maria continua nel suo post social la disamina dell’evento sbandierato e, come lo definisce lei stessa, “realizzato in fretta e furia”.

“Infatti – continua la Garante per le Persone con Disabilità – abbiamo avuto il piacere di avere nella passeggiata la delegata del rettore alla disabilità dell’Università degli studi di Messina Fiammetta ConfortoMa come vedete dalla foto… unica altra autorità presente è la sottoscritta. Che peccato! …E che tristezza! Ancora una volta le persone con disabilità sono l’esercito degli invisibili in questa città, invisibili persino alle istituzioni! Arrivati al duomo dopo la gincana nel percorso da piazza Cairoli al duomo piena di scivoli non a norma, di “non percorsi” dove per l’attraversamento da un lato c’era lo scivolo e dall’altro no, era impensabile che coi pochi mezzi e i volontari a disposizione i ragazzi con disabilità potessero recarsi al Palarescifina a San Filippo.

Forse se il comune avendo modificato il programma avesse messo a disposizione mezzi e personale della Messina Social City (che era coinvolta nell’evento) la cosa si sarebbe potuta fare…”. Come mai nessuno dell’Amministrazione ha ritenuto di essere presente all’evento per il quale è stata indetta una conferenza stampa (alla quale noi di vocedipopolo abbiamo scelto di non partecipare)?

“Ora mi aspetto e chiedo con forza che tutti i soggetti presenti alla conferenza stampa in cui si è promossa l’iniziativa per il 3 Dicembre siedano a un tavolo coi ragazzi con disabilità e si analizzino le ragioni di questo fallimento nell’organizzazione e se c’è da chiedere scusa qualcuno è il momento che lo faccia… A margine della questione la sottoscritta poi è andara al Palarescifina e non c’era nessuna…VUOTO! Gli stessi atleti, lo staff lì presente erano delusi ed alcuni si chiedevano perchè si è organizzata questa cosa assurda e inutile… a chi sarà servita?..”.

Riguardo la mancata partecipazione di vocedipopolo.it alla Conferenza Stampa vogliamo sottolineare che la nostra assenza è una richiesta di chiarimento silenziosa affinché siano date risposte certe almeno alla questione della Piscina Comunale, circa la fruibilità delle persone con disabilità, e alla vicenda del Centro Diurno per i soggetti autistici. Intanto lo sport che doveva “unire” è riuscito con questo evento a “dividere” ancora di più…

 

Notizia