Roma, Villa Alberto Sordi diventerà museo permanente aperto a tutti

Un museo che potrà ospitare la storia del grande attore romano in un'area all'altezza del suo valore artistico

0
100 Numero visite
PUBBLICITA

La Villa romana di Alberto Sordi diventerà un museo permanente aperto a tutti e potrà ospitare la storia del grande attore romano in un’area all’altezza del suo valore artistico.

PUBBLICITA

Approvata delibera per area visitatori più ampia

Voglio esprimere soddisfazione per l’approvazione da parte dell’Aula Giulio Cesare alla delibera che ha dichiarato oggi l’interesse pubblico permettendo di avviare i lavori per realizzare un’area visitatori più ampia e finalizzata a conservare la memoria dell’attore.

Nel 2020 tutte le date esaurite

In occasione del centenario della nascita dell’attore, nel 2020, la Fondazione Alberto Sordi ha deciso di aprire la villa al pubblico con una esposizione senza precedenti che consentisse un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’artista e dell’uomo. Purtroppo la pandemia non ha consentito di celebrare l’evento così come organizzato ed oltre a spostarlo da un punto di vista temporale ne ha limitato accessi e visitabilità.

Ciò nonostante il successo avuto è stato indescrivibile, facendo registrare per tutte le date previste da calendario. Con questo atto oggi si avvia un percorso che porterà a realizzare quanto il grande Sordi desiderava: aprire la sua casa al pubblico che lo amava e che continua ad amarlo”. Così la consigliera dem e vice presidente della Commissione capitolina Urbanistica Antonella Melito. (Comunicati/Dire)

 

Notizia