PUBBLICITA

Una videoguida che, in un minuto e mezzo, racconta la storia della casa di Eleonora Duse, la “Divina” del teatro, in corrispondenza della Porta di Santa Caterina ad Asolo.

PUBBLICITA

Redazione Treviso Today

Nel filmato un’esperta di Lis, la lingua italiana dei segni, presenta la celebre dimora attraverso le espressioni visivo-gestuali rivolte alle persone non udenti. Nel video compaiono anche i sottotitoli, con l’aggiunta del testo letto da una voce fuori campo e con musica di sottofondo. La videoguida è pubblicata nella pagina Facebook dell’Ente Nazionale Sordi e rappresenta una breve anticipazione delle videoguide realizzate “per scoprire questa estate anche le bellezze della città di Asolo” e inserite tra i contenuti dell’App AccessibItaly, ideata e sviluppata dall’Ente per promuovere un turismo accessibile alle persone sorde e sordocieche nei Borghi più Belli d’Italia.

Il progetto

Il primo scopo del progetto AccessibItaly, tramite l’app per smartphone e tablet, è quello di presentare un viaggio virtuale alla scoperta dei borghi italiani e del loro patrimonio di storia, cultura, ambiente e tradizioni. In seconda battuta l’ENS intende valorizzare il patrimonio dei borghi selezionati organizzando visite guidate in LIS e laboratori per bambini. A tale scopo l’Ente Nazionale Sordi ha avviato una collaborazione con l’Associazione dei Borghi più Belli d’Italia. Il progetto ha preso avvio nel 2019, proclamato Anno del Turismo Lento, e dopo i due anni della pandemia riparte con la proposta di nuovi itinerari accessibili che da quest’anno comprendono anche la nostra città dai cento orizzonti.


Guarda il video

I commenti

«Asolo – spiega l’Ens nella propria pagina social – è uno dei Borghi più Belli d’Italia che arricchisce l’App che abbiamo realizzato con l’obiettivo di promuovere il turismo accessibile, un nuovo concetto di disabilità e la partecipazione attiva delle persone sorde alla vita culturale e sociale del nostro Paese. L’accessibilità – prosegue il testo – non è un’opzione ma garanzia di diritti, a cominciare da quelli alla cultura, alla bellezza e al viaggio».

«Questa iniziativa della videoguida – conclude il sindaco Mauro Migliorini – è uno stimolo in più per proseguire l’iter di adesione al progetto “Bandiera Lilla”, progetto nazionale nato nel 2012 con l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità, premiando e supportando quei Comuni – e presto anche gli operatori privati – che prestano una particolare attenzione a questo target turistico. È quindi uno stimolo a migliorare l’esistente e a fare rete con le Associazioni, un concreto sostegno alla promozione turistica e alla crescita dell’accessibilità, un canale privilegiato ed efficiente per i turisti disabili europei e non solo».

 

 

Notizia