Cortona, uno sportello per disabili all’infopoint turistico

Progetto inclusivo per i visitatori

0
16 Numero visite

All’ufficio informazioni turistiche apre uno sportello dedicato ai visitatori disabili.

Al Comune di Cortona è in arrivo una novità in tema di inclusione e promozione, lo prevede una delibera con la quale è stato accolto il progetto di una cooperativa che metterà a disposizione un lavoratore da affiancare allo staff dell’attuale infopoint.

Quando riaprirà il Maec, aprirà i battenti anche questo nuovo servizio che sarà rivolto alle persone svantaggiate e a tutti coloro che in una città come Cortona necessitano di uno speciale supporto. Il nuovo sportello ha l’obiettivo di divenire un riferimento concreto per tutti gli utenti che necessitano di informazione speciali su itinerari, modalità di accesso ed esperienze che è possibile effettuare nella città etrusca.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di promuovere il turismo anche dal punto di vista sociale, realizzando azioni che abbiano caratteristiche inclusive e per il benessere psicofisico delle persone svantaggiate. Un’azione che porterà benefici anche alla popolazione disabile residente: tutte le attività comporteranno delle ricadute positive anche per chi vive nel territorio cortonese e in quello limitrofo.
«Vogliamo un Comune che sia in grado di offrire servizi alla portata di tutti, anche dal punto di vista turistico – spiega il sindaco Luciano Meoni – devo ringraziare dell’idea il consigliere comunale Luca Ghezzi che ha dato impulso affinché questa novità potesse concretizzarsi e va dato atto agli uffici di aver espletato tutti i passaggi tecnici per essere pronti al momento della riapertura dei nostri tesori».
Anche il posto di lavoro in più attivato all’infopoint sarà destinato ad una persona disabile e sarà direttamente questo addetto ad effettuare una mappatura delle aree di interesse turistico del territorio comunale.

Si tratta di un lavoro utile per predisporre ulteriori progetti per l’accessibilità delle strutture e per mettere in evidenza già da subito quali sono i possibili itinerari da offrire ai visitatori con disabilità. L’obiettivo è quello di realizzare una serie di prodotti e di esperienze artistiche, culturali e sportive, ma anche di intrattenimento e relative all’enogastronomia in grado di essere accessibili anche a persone disabili.

Soddisfatto anche l’assessore al Turismo: «Il lavoro di rilancio del nostro Comune continua in attesa di poter tornare ad ammirare le bellezze che custodiamo – dichiara Francesco Attesti – anche questa è una delle cose di cui andiamo fieri, ma sono molte le novità a cui stiamo lavorando, nella speranza di ritrovare le condizioni sanitarie che ci consentano di accogliere i visitatori in piena sicurezza».

 

Newsletter