A Pompei arriva la Ministra per le Disabilità Alessandra Locatelli

Appuntamento martedì, 29 novembre. Visita agli Scavi e poi incontro con i ragazzi autistici del Centro Riabilitativo

0
26 Numero visite
PUBBLICITA

Redazione Lo Strillone

PUBBLICITA

La Ministra per le DisabilitàAlessandra Locatelli, sarà a Pompei martedì 29 novembre per conoscere i sistemi di accessibilità e le iniziative di inclusione del Parco archeologico.

Per l’occasione oltre a effettuare la visita al sito attraverso il percorso senza barriere architettoniche “Pompei per tutti”, la ministra incontrerà I ragazzi di Plinio, bambini e adolescenti con autismo e disabilità cognitiva del Centro riabilitativo di Pompei, che nell’ambito di una convenzione promossa dal Parco archeologico con la Cooperativa sociale Il Tulipano stanno seguendo un percorso formativo di agricoltura sociale finalizzato all’inserimento lavorativo e che prevede la raccolta della frutta nei giardini delle domus, nel vivaio e nei frutteti dell’area archeologica.

Il Programma. Ingresso da Piazza Anfiteatro – inizio del percorso “Pompei per tutti”, itinerario senza barriere architettoniche “di oltre 3 km che consente a persone con difficoltà motoria di attraversare l’intera area archeologica dall’Anfiteatro al Foro, con accesso ai principali monumenti della città antica.

Incontro presso i Praedia di Giulia Felice, complesso residenziale poco lontano dall’ingresso di Piazza Anfiteatro, con I ragazzi di Plinio, bambini e adolescenti con autismo e disabilità cognitiva del Centro riabilitativo di Pompei, che nell’ambito di una convenzione promossa dal Parco archeologico con la Cooperativa sociale Il Tulipano stanno seguendo un percorso formativo di agricoltura sociale finalizzato all’inserimento lavorativo e che prevede la raccolta della frutta nei giardini delle domus, nel vivaio e nei frutteti dell’area archeologica.

Il percorso proseguirà fino al Foro, con sosta in alcuni edifici del percorso “Pompei per tutti” che presentano diverse soluzioni di accessibilità a persone con differenti disabilità, come ad es. la stalla con esposizione dello scheletro di cavallo ricostruito e il modellino tattile per non vedenti. Di fronte sarà possibile visitare la casa di Cerere che presenta una serie di iniziative di miglioramento dell’accessibilità e fruizione (Museo diffuso, ricostruzione storica del giardino, illuminazione artistica, passerelle per persone con difficoltà motoria) e visita alla Casa del Larario di Achille.

 

Notizia