Amazon, al lavoro persone sorde in centro Torrazza Piemonte

Già 40 in tutta Italia, le prime 6 nel Torinese

0
205 Numero visite
PUBBLICITA

TORINO, 07 SET – Amazon ha annunciato oggi l’inserimento lavorativo di persone non udenti nel centro di distribuzione di Torrazza Piemonte (Torino).

PUBBLICITA

Il programma, sviluppato in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi, conta già l’inserimento di 40 persone in tutta Italia, di cui 6 a Torrazza.

“Sono davvero molto orgoglioso che questa iniziativa sia iniziata in Italia dai nostri centri di distribuzione – dice Lorenzo Barbo, responsabile di Amazon Logistica Italia – crediamo che la diversità in tutte le sue molteplici sfaccettature sia un valore aggiunto e una ricchezza da cui trarre nuovi spunti e idee”.

Per poter soddisfare le esigenze delle persone sorde e offrire loro un ambiente di lavoro sicuro, Amazon si è affidata a consulenti ed esperti per fare in modo che postazioni e processi fossero idonei alle esigenze. Per favorire un’integrazione a 360 gradi, l’azienda ha organizzato corsi di formazione dedicati al tema dell’inclusività e corsi di Lingua Internazionale dei Segni. Amazon ha anche annunciato una donazione in favore di quattro sezioni regionali dell’Ente Nazionale Sordi, tra cui il Piemonte, con l’obiettivo di supportare le attività a favore delle persone non udenti.

A partire ottobre, inoltre, una volta a settimana, il programma di tour virtuali dei centri Amazon in Italia sarà fruibile anche nella lingua dei segni. (ANSA).

 

 

Notizia