Roma, cade nel Tevere e perde conoscenza: 32enne sordomuta salvata da due poliziotti

Durante la giornata di ieri, martedì 30 agosto, due poliziotti hanno salvato la vita di una 32enne sordomuta di origine etiope, accidentalmente caduta nel fiume Tevere

0
231 Numero visite
PUBBLICITA

Nella giornata di ieri, martedì 30 agosto, due poliziotti hanno salvato la vita di una ragazza sordomuta di origine etiope che stava annegando nel Tevere, a Roma.

PUBBLICITA

A lanciare l’allarme è stato un uomo, che ha fermato la volante nella quale si trovavano gli agenti e ha segnalato loro la presenza di una donna caduta nelle acque del fiume. Uno dei due si è quindi immediatamente tuffato in acqua per salvare la ragazza in serio pericolo di vita. Nonostante le difficoltà, causate dalle movimentate acque del Tevere, il poliziotto è riuscito a trascinare la 32enne verso la banchina in stato di incoscienza.

Appena estratta dall’acqua i due agenti le hanno poi prestato un primo soccorso in attesa del 118, che ha in seguito trasportato la ragazza in codice rosso presso l’Ospedale Umberto I. La madre della 32enne ha poi, una volta accertatasi delle condizioni della figlia, indirizzato al Questore di Roma una bella lettera di ringraziamento nei confronti dei due agenti.

 

Notizia