La ministra della Disabilità interviene sul caso della dodicenne maltrattata a Roma. “La violenza nei confronti delle persone con disabilità è ancora più odiosa. Alla mamma della ragazza che ha subito l’aggressione ho detto che non sarà lasciata sola”.

ROMA – “La violenza nei confronti delle persone con disabilità è ancora più odiosa. Alla mamma della ragazza che ha subito l’aggressione ho detto che non sarà lasciata sola”. Lo scrive su Facebook Erika Stefani, ministra della Disabilità, a proposito della 12enne maltrattata a Roma.

Per Stefani “è necessario agire sia sul fronte della prevenzione, con azioni specifiche e investendo in sensibilizzazione e cultura, sia sul contrasto a episodi di questo tipo, coinvolgendo anche i soggetti territoriali capaci di essere sentinelle del disagio.

In questo contesto intendo lavorare concentrando le energie per un obiettivo comune: diffondere la cultura dell’inclusione, del rispetto e combattere il degrado con i valori. Ti abbraccio Paola”.

(DIRE)

Newsletter