Memo incontro Antidoti al pregiudizio 2016

0
850 Numero visite

La diciottesima edizione del Festival internazionale delle Abilità differenti dal titolo “Differenti perché unici” propone due importanti appuntamenti, volti a mostrare come nella città di Carpi, grazie alla sinergia tra vari soggetti sono già in atto importanti percorsi di inclusione sociale, che coinvolgono la presenza di Unione Terre d’Argine, Scuola, ASL, Diocesi, Associazionismo locale, Università di Modena e Reggio. Verranno infatti proposti due appuntamenti: l’incontro teorico Antidoti al pregiudizio” sabato 14 e il laboratorio pratico “Non vedo, non sento, non parlo ma immagino” rivolto agli allievi di scuola materna, primaria e media inferiore martedì 24 maggio.

Teatro_Strabilio Vincitori 2016 (1)L’Università di Modena e Reggio, infatti è coinvolta in due progetti volti a lavorare promuovendo la naturale apertura verso l’altro, scevra da pregiudizi. Nella fattispecie, sabato 14 maggio, presso l’auditorium San Rocco verranno presentati due progetti: “Percorsi di inclusione sociale” e “Quasi Amici”. Interverranno all’incontro l’Assessore Gasparini e l’Assessore De Pietri.

Il progetto “Percorsi di inclusione sociale” è realizzato grazie alla collaborazione delle insegnanti della scuola Pertini (Paola Spagnol, Antonella Stentarelli, Maria Psicopiello, Giuseppina Andreozzi, Margherita Righi, Caterina Ponzetti, Teresa Cicero, Caterina Magni), del prof. Vezzali Loris, dell’Università di Modena e Reggio Emilia assieme a prof.ssa Cadamuro Alessia, prof. Simone Calderara, prof. Andrea Amadori, Eleonora Amadori e Andrea Corradini dell’UNIMORE, mentre il progetto “Quasi Amici” è realizzato grazie alla collaborazione tra Unione Terre d’Argine, ASL di Carpi (dr.ssa Emma Avanzi, NPIA); Scuola Secondaria di primo grado Fassi (prof. Claudio Nolfi), Diocesi di Carpi, Associazione Il Tesoro Nascosto e Associazione Progetto per la vita.

A proposito del progetto delle Pertini, così dichiarano l’insegnante Paola Spagnol della scuola Pertini e il prof. Vezzali dell’UNIMORE, pionieri dello stesso: “La Scuola Primaria “S. Pertini” da tre anni è stata scelta dall’ASL come scuola pilota per il progetto delle Disabilita’ Multiple Complesse. Inoltre, da cinque anni collabora con l’Università di Modena e Reggio Emilia (Unimore) sul tema della valorizzazione delle differenze. Tutti i docenti del Plesso Pertini hanno sentito l’esigenza di dare valore a tale progetto pensando a quale potesse esssere la ricaduta sui bambini e a come ridurre il pregiudizio che ne poteva scaturire. La collaborazione con Unimore è per questo volta ad individuare delle didattiche inclusive che tengano conto di tutti gli attori del progetto. I docenti della Pertini e di Unimore (Dipartimento di Educazione e Scienze Umane e Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”) presenteranno alla cittadinanza il giorno 14 maggio le attività condotte volte alla riduzione del pregiudizio nei confronti delle persone con disabilità. Inoltre, grazie alla disponibilità fornita da studenti del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione di Unimore, offriranno il giorno 24 maggio alle scuole interessate un laboratorio presso la scuola stessa dove gli alunni che interverranno avranno la possibilità di partecipare ad attività gioco volte al miglioramento degli atteggiamenti verso i bambini con disabilità”. Il preside Attilio Desiderio dell’IC Carpi 2, chiosa dicendo: “I due progetti rientrano pienamente nella filosofia dell’accoglienza del nostro Istituto Comprensivo e costituiscono un arricchimento per tutti gli studenti. Ringrazio i docenti del plesso Pertini e il professor Nolfi per la disponibilità dimostrata”.

Entrambi i progetti sono volti a mostrare come l’esposizione alla diversità, sia essa mediata da esperimenti di contatto immaginato e contatto esteso (come nel caso delle Pertini) o dall’instaturare relazioni interpersonali tra giovani con svantaggio e non (come nel caso del progetto “Quasi Amici”), promuovono la naturale predizione all’accoglienza nei confronti dell’altro.

L’incontro del 14 maggio sarà moderato da Sergio Zini, presidente della Cooperativa Nazareno.

Per iscriversi gratuitamente ai laboratori di martedì 24 maggio, le scuole materne, primarie ed elementari possono contattare chiara.bellardi@nazareno-coopsociale.it;3481613252

Info: 059664774 info@nazareno-coopsociale.it

differenti

UFFICIO STAMPA:

Chiara Bellardi: chiara.bellardi@nazareno-coopsociale.it

Carlotta Sabbatini carlotta.sabbatini@nazareno-coopsociale.it

Cooperativa Sociale Nazareno, via Bollitora Interna 130, 41012, Carpi (MO), Italy,

Tel. +39 059 664774; Fax. +39 059 664772

www.nazareno-coopsociale.it

www.facebook.com/nazareno.cooperativa

www.facebook.com/festivaldelleabilitadifferenti