Nuoto, Cera in azzurro alle Olimpiadi dei sordi

0
217 Numero visite
PUBBLICITA

Il sogno di Maria Chiara Cera è realtà

La fortissima atleta del Centro Nuoto Macerata parteciperà alle prossime Olimpiadi per non udenti in Brasile.

PUBBLICITA

La 22enne, nel 2019 tra i candidati al concorso del Carlino “Maceratese dell’anno” grazie ai numerosi trionfi e alla partecipazione agli Europei per sordi del 2018 in Polonia, ha appena ricevuto la convocazione azzurra. Un traguardo bellissimo e meritatissimo, un premio riservato ad appena 9 atleti. La chiamata è arrivata dopo l’ultimo show della maceratese ad Ostia nei Campionati italiani invernali di nuoto della Fssi (Federazione sport sordi Italia).

Al Centro Federale la 22enne ha sbaragliato la concorrenza tanto da mettersi al collo la medaglia d’oro del 50 dorso, nel 100 dorso, nei 200 dorso e nei 200 misti. Quattro titoli nazionali, ma non solo. Maria Chiara ha aggiunto due argenti nel 50 stile libero e nel 50 farfalla ed ha abbassato pure il record italiano sui 50 metri che già le apparteneva. La Cera dunque si cimenterà nella competizione più importante, e saranno con lei a Caxias do Sul altri due maceratesi, i tecnici Mauro Antonini e Franco Pallocchini (uno dei suoi istruttori, con lei in foto), rispettivamente direttore tecnico Nuoto della nazionale italiana Fssi e consigliere nazionale della Fssi.

La manifestazione denominata Deaflympics, riconosciuta dal Cio al pari delle Paralimpiadi e delle Special Olympics, si svolgerà dal primo al 15 maggio.

Andrea Scoppa

 

Notizia