8.2 C
New York
lunedì 30 Marzo 2020
Home Sport Tennis, il sogno olimpico di Giulia: "Tornare ai Giochi per sordi

Tennis, il sogno olimpico di Giulia: “Tornare ai Giochi per sordi

Giulia Bassini, atleta della nazionale italiana tennis sordi, è nata a Ferrara con una sordità del 100% e all’età di 18 mesi è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per l’installazione dell’impianto cocleare sull’orecchio sinistro e da allora ha iniziato una nuova vita.

L’impianto cocleare è un dispositivo impiantato chirurgicamente all’interno della coclea, una componente dell’orecchio interno, che permette di stimolare il nervo uditivo. Il dispositivo converte il suono in impulsi elettrici, simulando l’udito naturale. All’età di 8 anni però, una forte otite mette a rischio l’orecchio operato e Giulia si sottopone a un secondo impianto cocleare, stavolta nell’orecchio destro per riacquistare del tutto l’udito. Dopo un lungo periodo di logopedia per migliorare il linguaggio, Giulia inizia a giocare a tennis: “E’ uno sport che non ha contatto fisico, e non rischio di rovinare il mio apparecchio” e a 12 anni arriva la convocazione per i Deaflympics, le olimpiadi per sordi, a Samsun in Turchia, dove la ferrarese è la più giovane tennista della squadra azzurra dal 1957.

I Deaflympics, conosciuti anche come Giochi olimpici silenziosi, sono una manifestazione sportiva che rispecchia in toto il modello dei Giochi olimpici, e sono organizzati con cadenza biennale dal Comitato Internazionale degli Sport dei Sordi. Giulia grazie ai suoi apparecchi gareggia sia con i normodotati che con gli atleti non udenti, contro i quali però deve staccare l’impianto per essere alla pari: “Non mi sono mai sentita una disabile, sono uguale a tutti gli altri e questo sport mi ha aiutata ad abbattere ogni barriera”.

Oggi però la nazionale italiana di tennis per sordi non gareggia più perché mancano gli sponsor: “Stiamo cercando dei fondi speriamo di riuscire a partecipare ai Deaflympics del prossimo anno, per noi è importante perché ci fa sentire non diversi, più forti e ci sprona ad andare avanti” anche contro la sordità.

di Valerio Lo Muzio e Elisa Toma

https://video.repubblica.it/

 

webdesignerhttps://www.sordionline.com/
SordiOnline propone di offrire ciò che occorre per svolgere in modo più efficace ed efficiente le attività quotidiane sfruttando al meglio la comunicazione e le potenzialità offerte da Internet per le persone con disabilità uditiva
Annuncio pubblicitario

Articoli recenti

Coronavirus, Rai: sottotitoli per non udenti in Tgr aree a rischio

Roma, 29 mar. (askanews) – Da domani altri tre telegiornali regionali avranno la sottotitolazione per i non udenti. Pur in un momento storico senza...

San Ludovico da Casoria (1814 -1885), al secolo Arcangelo Palmantieri

Visse il carisma francescano con un amore illimitato per i più poveri e la promozione umana della gioventù minorata e dei piccoli negri africani....

CORONAVIRUS: Boris Johnson e l’immunità di gregge – La nuova opera della street artist Laika

Roma, 29 febbraio. “Herd Immunity is bulls**t” (tr. “L'immunità di gregge è una caz***a”), cita l’ultima fatica della Street Artist Laika. L’opera dell’artista romana, infatti,...

I social al tempo del corona virus

In questo tempo di isolamento i social sono molto importanti per chi ha un ’handicap per la comunicazione interpersonale. Grazie a questo,forse i normodotati potranno...

Recent Comments

Associazione Nazionale Sordi Onlus on Ens, l’unico ente per la tutela delle persone sorde
Luca Iacovino on Sordi contro Sordi