Da lunedì 16 marzo 2020, la Rai cambia la programmazione dei propri canali televisivi per l’emergenza del coronavirus COVID-19. Già da due settimane la Rai ha modificato i propri palinsesti inserendo una maggiore offerta di cultura, ragazzi, didattica e, soprattutto, informazione. Ora, di fronte ad una situazione in continua evoluzione, la Rai ha deciso di riorganizzare la sua offerta generalista per continuare ad offrire ai cittadini news, approfondimenti e programmi nel rispetto rigoroso delle norme sanitarie per i propri dipendenti nel segno di una Rai unita al servizio del Paese.

In primis, da segnalare la sospensione de La Prova del Cuoco, che non andrà più in onda fino a data da destinarsi.

La Rai ha deciso di offrire sempre più spazi d’informazione, anche con interventi su ogni rete di RaiNews24. Sul Tg1 ci saranno le tre edizioni principali delle 8, delle 13.30 e delle 20; il Tg2 avrà le edizioni delle 8.30, delle 13 e delle 20.30, oltre all’edizione pomeridiana di Rai Parlamento; il Tg3 avrà l’edizione delle 12.00, quella delle 14.20, preceduta dall”edizione regionale, l’edizione delle 19, seguita dall’edizione regionale, e Linea Notte. Confermate le edizioni quotidiane del Tg di Rai Parlamento. Per l’intera giornata sarà RaiNews24 a intervenire nelle singole reti costantemente per offrire aggiornamenti sulla situazione. Confermate le edizioni per i non udenti.

Rai1 sarà la rete dell’approfondimento informativo e dell’intrattenimento, Rai2 quella dedicata all’offerta per ragazzi, alla divulgazione e ai telefilm, mentre Rai3 privilegerà informazione, approfondimento e cultura.

Come cambia la programmazione di Rai1 per l’emergenza del coronavirus COVID-19

Su Rai1 confermato “Uno mattina“. “Storie italiane” parte alle 10 per terminare alle 13.20, al posto de “La prova del cuoco“. Dal 16 marzo, al posto di “Vieni da me“, in onda “La vita in viretta” che, quindi, parte alle ore 14 per chiudere alle ore 15.40 circa nella prima parte, per proseguire poi dalle 16.50 alle 18.40 circa.

I soliti ignoti” è andato in onda fino a sabato 14 marzo, tranne venerdì 13 che è andata in onda una replica mentre, da domenica 15 marzo “I soliti ignoti” resta in onda ma solo in replica, quindi si vedranno puntate già viste e non più in prima visione. Lo stesso varrà per “L’eredità“, che resterà in onda fino al 22 marzo, successivamente andrà in onda in replica.

Confermati gli approfondimenti informativi di “Porta a porta“, “Speciale Tg1“, “Tv7” e “Frontiere“, come la programmazione del weekend con “Uno mattina in famiglia“, “A ruota libera” e “Italia sì“. Da venerdì 13 marzo sono sospese le registrazioni di “Buongiorno benessere” e le produzioni condotte da Gigi Marzullo e “S’è fatta notte“.

Come cambia la programmazione di Rai2 per l’emergenza del coronavirus COVID-19

Su Rai2, confermato “I Fatti vostri” dopo la programmazione mattutina per i bambini con “44 Gatti“, “I Quaderni della Natura di Lulù“, “Brum Brum“, “Topo Tip“, “Leo da Vinci” e l’edizione del trentennale dell’Albero Azzurro. Resta l’appuntamento quotidiano con “Tg2 post“.

Nel pomeriggio di Rai2 si ferma “Detto fatto” per lasciare spazio alla tv dei ragazzi, a partire dalle 15.45, con i migliori documentari BBC e ZDF sul mondo animale. Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, alle 16.30 l’appuntamento è con i film per ragazzi, mentre anche il fine settimana è dedicato a film, speciali di animazione e alla divulgazione, in particolare sabato 14 marzo alle 15.40 andrà in onda il film “Robo dog“, mentre alle 17.10 Giovanni Muciaccia condurrà il nuovo programma di divulgazione culturale “La Porta segreta“.

Sospese le registrazioni di “Social club” e “Stracult“, confermato l’appuntamento informativo con “Petrolio“, mentre il martedì spazio al talk di approfondimento “Patriae“.

Nel weekend di Rai2 confermato “Che tempo che fa “, sospeso “Quelli che il calcio“.

Come cambia la programmazione di Rai3 per l’emergenza del coronavirus COVID-19

Su Rai3 regolarmente in onda, tra gli altri, “Geo” nel pomeriggio mentre, in prima serata, confermati “Cartabianca” “Chi l’ha visto?“. Nel weekend confermato il programma “Mezz’ora in più“, mentre sono sospesi “Tv Talk“, “Per un pugno di libri“, “Le parole della settimana“.

Rai Cultura per l’emergenza del coronavirus COVID-19

Oltre al palinsesto dedicato agli studenti su Rai Scuola e sul web, su Rai5 e Rai Storia una programmazione straordinaria.

Nei pomeriggi di Rai Storia in onda “Rai Storia per gli studenti” dalle 15.00, con Edoardo Camurri, e programmi che raccontano il tempo dall’antichità ai nostri giorni: da lunedì 16 marzo, dalle 15 alle 18.30, in onda “Viva la Storia“, “Cronache dall’Antichità“, “1939-1945: la Seconda Guerra Mondiale” e “L’Italia della Repubblica“.

Su Rai5 spazio alle arti: da lunedì 16 marzo, alle 16.00, un ciclo teatrale dedicato a Pirandello; alle 18.00, uno spazio dedicato a Opera, balletto e musica colta e, alle 20.00, si chiude con “L’altro ‘900” che racconta la nostra letteratura del “secolo breve”.

RaiPlay per l’emergenza del coronavirus COVID-19

RaiPlay, la piattaforma digitale della Rai, aperta dal 10 marzo a tutti senza bisogno di registrazione, p oltre alle dirette streaming dei 14 canali Rai e dei loro palinsesti speciali, propone un’offerta on-demand arricchita con tre sezioni dedicate ai bambini, ai teen ed ai ragazzi del liceo. Su RaiPlay si trova anche Playlist24, una selezione di clip scelte dai palinsesti Rai per restare aggiornati sulle notizie e le informazioni dedicate all’emergenza da qualunque dispositivo connesso ad internet.

https://www.movietele.it/

Newsletter