“Ideas4ears”, il contest di MED-EL che premia le idee più creative per aiutare le persone con problemi di udito

0
209 Numero visite

Milano, 20 febbraio 2020 – Federico Malagnino, 10 anni di Firenze, è uno dei piccoli vincitori della terza edizione del concorso internazionale “Ideas4ears children’s invention contest” (www.ideas4ears.org), lanciato da MED-EL, azienda leader nel campo degli impianti uditivi.
Il concorso si pone l’obiettivo di incoraggiare i bambini a sviluppare l’attitudine creativa e ad elaborare idee e soluzioni che possano migliorare la qualità della vita delle persone con ipoacusia.

Federico, portatore d’impianto cocleare bilaterale, ha ideato un sistema di cuffie con banda sonora che trasmette il suono e permette all’audio processore dell’impianto di catturarlo. Le cuffie sono costituite da due altoparlanti collegati dalla banda sonora vicino al microfono; con esse è possibile ascoltare il dispositivo audio e restare connessi con i suoni esterni.

“Sono felicissimo che la mia idea sia stata scelta. Mi piace giocare ai videogiochi con i miei amici usando le cuffie, per questo ho cercato di modificare il modello di cuffie da gaming creando una banda sonora che trasmette il suono e lo invia al microfono del mio sistema cocleare (RONDO)” ha dichiarato Federico.

“Ho appreso con emozione e felicità che Federico era risultato vincitore di un concorso che MED-EL aveva istituito”, ha dichiarato la dottoressa Benedetta Bianchi, dell’Ospedale Meyer di Firenze, che ha in cura Federico dal 2014. “Spesso noi operatori pensiamo che ripristinare la funzione uditiva sia l’obiettivo da raggiungere e che sia sufficiente per il successo del nostro lavoro. Questa bella iniziativa ci pone di fronte un importante suggerimento: i pazienti, anche i più piccoli, sono testimoni attivi importanti del nostro lavoro con il loro vissuto e con la loro straordinaria “voglia di farcela” e noi dobbiamo solo ascoltarli.”

In Italia nascono ogni anno circa 2.000 bambini affetti da sordità infantile. Le sordità congenite o perinatali costituisco circa l’80% dei casi. Il restante 20% è costituito da sordità acquisita nei primi tre anni di vita. La diagnosi precoce e l’intervento di impianto cocleare sono fondamentali per lo sviluppo verbale e uditivo e determinanti nel miglioramento della vita a lungo termine.

Alla terza edizione del contest si sono iscritti 215 bambini da 28 paesi di tutto il mondo e hanno presentato 171 invenzioni. Tra queste sono state scelte le idee di 13 inventori (12 progetti in tutto), che a giugno visiteranno la sede centrale di MED-EL a Innsbruck, in Austria. Durante il viaggio, i vincitori avranno l’opportunità di esplorare la bellissima Innsbruck, di conoscere gli ingegneri del suono e gli scienziati che lavorano alle numerose invenzioni di MED-EL e di fare un tour tra i reparti di ricerca e sviluppo dell’azienda.

L’ideatore del concorso, Geoffrey Ball, ha perso l’udito da bambino ed è stato lui stesso ad aver inventato il sistema VIBRANT SOUNDBRIDGE, un rivoluzionario impianto per l’orecchio medio.

“Io stesso sono cresciuto confrontandomi con la sordità e so bene quanto vivere con l’ipoacusia, soprattutto da bambini, stimoli il desiderio di sentirsi accettati, inclusi, non “diversi” dagli altri. Il concorso ideas4ears vuole dare voce ai bambini, alle loro idee e stimolare riflessioni e confronto su un tema tanto importante per l’inclusione e per una società a misura di tutti”, ha dichiarato Geoffrey Ball. “È fantastico il modo in cui il concorso unisce i bambini e le famiglie a livello globale, ciascuno con le proprie motivazioni, per rendere il mondo un posto migliore per le persone con problemi di udito. L’ingegnosità che i giovani inventori hanno dimostrato quest’anno è una grande fonte di ispirazione”.

 

Per maggiori informazioni è disponibile il sito www.ideas4ears.org, la pagina Facebook www.facebook.com/ideas4ears o l’email ideas4ears@medel.com.

 

A proposito di MED EL

Ufficio stampa Omnicom PR Group Italia