Vaticano, il custode che da 23 anni apre la Cappella Sistina: «Nelle mie mani oltre 3.000 chiavi per aprire i musei»

0
26 Numero visite

Si chiama Gianni Crea, il custode delle chiavi della Cappella Sistina che ogni mattina apre una delle meraviglie del Vaticano.

Le chiavi delle numerose porte e portoni dei suoi musei sono quasi 3.000. La sua giornata lavorativa inizia alle prime luci dell’alba. Alle 5 del mattino, dal lunedì al sabato, il “clavigero” vestito in modo impeccabile apre la cassaforte in cui è sigillata in una busta la chiave della Cappella Sistina. Poi inizia il suo giro, aprendo le stanze, le sale e i corridoi dei Musei Vaticani.

Il ‘clavigero’ Gianni Crea al lavoro dalle 5 del mattino – LaPresse/AP /CorriereTv

Si dirige nell’oscurità, passando davanti a opere d’arte inestimabili. Cammina per 7 chilometri ogni giorno attraverso i musei, aprendo le porte prima dell’arrivo dei visitatori. I musei vaticani hanno riaperto ai visitatori il 1 ° febbraio, dopo la loro seconda chiusura dovuta alla pandemia di coronavirus.

 

 

Newsletter