Bergamo, viola la chiusura per dar da mangiare ai piccioni: multata

0
7 Numero visite

La donna, che vive a Seriate, si è recata nel vicino comune di Scanzorosciate incurante delle limitazioni, ma è stata scoperta dalla polizia locale

Dar da mangiare ai piccioni, per lei, è quasi una missione: nemmeno inviti a non farlo più e ammonizioni formali sono riusciti a farla smettere. Figuriamoci se poteva fermarla un “semplice” lockdown: la donna, una 67enne di Seriate, nella Bergamasca, ha infatti violato le restrizioni uscendo dal territorio del suo Comune e andando a sfamare i piccioni a Scanzorosciate, paese poco distante. Ma è stata scoperta e multata dalla polizia locale.

Per la donna è scattata una contravvenzione da 400 per non aver rispettato le norme anti-coronavirus (in Lombardia, zona rossa, non si può uscire dal proprio Comune se non per esigenze specifiche); a questa si è aggiunta un’ulteriore multa da 100 euro per aver violato l’ordinanza comunale che a Scanzorosciate vieta di nutrire i piccioni sul territorio.

 

Newsletter