«Troppo sexy». Facebook censura la modella in carrozzina, poi le scuse

0
1.034 Numero visite

La sfida di Manuela Migliaccio, studentessa paraplegica dal 2009. Rimessa la foto sul social network: «Se vi scandalizzate allora restate a casa»

migliaccio-157-k5z-u43230839119875ch-593x443corriere-web-sezioni

Una modella in passerella. Il vestito che si apre generosamente e lascia scoperta una parte dei seni. L’algoritmo di Facebook è implacabile: nota la parziale nudità, non che la ragazza è in carrozzina. Il social network ha così rimosso la foto di Manuela Migliaccio, studentessa napoletana che studia Veterinaria a Bologna, paraplegica dal 2009 dopo un incidente in Grecia. Poi le scuse da parte di un portavoce di FB: «La foto era stata rimossa per errore, ma ora è stata ripristinata. Il nostro team esamina milioni di segnalazioni ogni settimana, e a volte commettiamo degli sbagli, come in questo caso. Ci siamo scusati per l’inconveniente causato».

Forza di volontà

 

Anche Manuela Migliaccio, barista per pagarsi gli studi, una volontà di ferro che l’ha spinta lo scorso giugno a sfidare se stessa percorrendo con un esoscheletro il lungomare di Rimini, 15 chilometri in sette ore, un record, ha postato l’immagine censurata su Facebook: «Condividete Please… — ha scritto —. Per mezzo capezzolo uscito per caso vi siete scandalizzati? Beh allora restate in casa, chiudete la porta e le finestre, spegnete la televisione, chiudete il computer. Così forse riuscirete a non scandalizzarvi più. Ah dimenticavo tirare via anche gli specchi che il vostro riflesso potrebbe farvi paura!»

http://www.corriere.it