“Assicurare ad anziani uno standard qualitativo focalizzato su promozione umana e spirituale”

0
853 Numero visite

“L’allungamento della vita è una conseguenza del miglioramento delle condizioni socio-sanitarie e dello sviluppo di tecniche diagnostiche e terapeutiche, quindi è comprensibile la nostra crescente richiesta di case di riposo dove dare risposte funzionali e qualificate alle necessità della popolazione anziana”.

Lo sostiene Franco Previte, presidente di “Cristiani per servire”, in occasione della Giornata mondiale del malato. “È una nuova sfida quella che proponiamo sempre della trasformazione in residenze sanitarie assistite, auspicate da Papa Francesco, che apportino una sicura assistenza socio sanitaria, per affrontare le necessità con azioni atte a garantire alle persone anziane uno standard qualitativo di livello elevato e focalizzato sulla promozione umana e spirituale”, aggiunge Previte, che chiede alle Regioni di “provvedere ad una nuova organizzazione interna del personale medico uguale alle altre branche specialistiche ed una profonda formazione professionale del personale paramedico”.

Infine, è “molto importante ridefinire il ruolo della psichiatria come specialità medica curando la formazione dei medici, modalità vincente per garantire il migliore livello di prestazione per la prevenzione, la cura e l’eventuale riabilitazione” del “malato”.

Da SIR – Agenzia di Stampa della CEI 8 Conferenza Episcopale Italiana )