Pensioni, quattordicesima sì o no per gli invalidi con reddito basso: la risposta vi sorprenderà (o deluderà)

0
308 Numero visite
PUBBLICITA

Pensioni, agli invalidi con reddito basso non spetta la quattordicesima a meno che non soddisfino particolari requisiti. Scopriamo chi potrà ottenere la mensilità aggiuntiva. 

PUBBLICITA

Invalidi civili e titolari di pensione, il reddito basso basta per far ottenere l’erogazione della quattordicesima. Occorrono ulteriori requisiti da soddisfare.

Luglio sarà un mese ricco per tante persone. Arriverà il Bonus 200 euro erogato una tantum dal Governo, verrà versata la quota dell’Assegno Unico Universale – potrebbe essere il mese della svolta per chi non lo ha ancora ricevuto – ed è il mese della quattordicesima. Parliamo della mensilità aggiuntiva dedicata ai lavoratori e ai pensionati che rispettano determinati requisiti principalmente reddituali. In generale, infatti, la quattordicesima non spetta a chi ha un reddito elevato ma non viene erogata nemmeno a chi beneficia di prestazioni assistenziali. E’ il caso degli invalidi civili che dovranno rinunciare alla somma aggiuntiva a meno che non presentino determinate condizioni.

Pensioni e quattordicesima, cosa stabilisce la normativa

Iniziamo con un excursus per spiegare cos’è la quattordicesima. Si tratta di un assegno integrativo che l’INPS eroga una tantum ai pensionati in difficoltà economica dopo il compimento dei 64 anni. Come condizione reddituale è stabilito che possono avere accesso alla quattordicesima solamente i pensionati con reddito complessivo pari oppure inferiore a due volte l’importo del trattamento minimo di pensione (524,34 euro per il 2022). I settori lavorativi di riferimento sono quello privato, degli autonomi, degli ex lavoratori del mondo dello spettacolo professionistico e dello sport e del comparto pubblico.

A concorrere al calcolo dei reddito complessivo sono tutti i redditi da lavoro, pensione e attività varie. L’INPS erogherà la somma secondo un preventivo calcolo della situazione reddituale del pensionato salvo la possibilità di richiedere indietro quanto erogato qualora i requisiti di accesso cambiassero.

Cosa accade per gli invalidi?

I titolari di pensione di invalidità civile o assegno sociale non potranno beneficiare della quattordicesima così come chi percepisce pensioni di guerra o rendite INAIL indipendentemente dall’età o dal reddito. Il motivo risiede nel fatto che la quattordicesima è un’integrazione aggiuntiva alla pensione contributiva dedicata a chi ha un reddito basso. Chi non è titolare della suddetta pensione non può percepire la quattordicesima. L’assistenza dello Stato, infatti, interviene in altro modo secondo la normativa e, dunque, il beneficiario non ha diritto all’assegno integrativo. Esiste un’eccezione, un solo caso in cui un invalido civile può ottenere l’erogazione della quattordicesima.

Parliamo della combinazione di vari fattori ossia un importo pensionistico di invalidità di 291,96 euro, la soddisfazione dei requisiti anagrafici e di quelli contributivi per poter raggiungere la pensione ordinaria.

 

Notizia