Rosatellum: una pseudo strana Riforma di una Legge Elettorale in parte maggioritario ed in parte proporzionale!

0
752 Numero visite
PUBBLICITA

Si tratta di una Riforma Elettorale, dopo le Sentenze della Corte Costituzionale, che attualmente contempla un sistema misto : in parte maggioritario ed in parte proporzionale, che ben poco si discosta dal sistema Mattarellum dove la quota maggioritaria era al 75%, mentre quella nuova è di poco il 36%.

PUBBLICITA

I Collegi Uninominali alla Camera dei Deputati sono 231, più quello della Valle d’Aosta, mentre al Senato della Repubblica sono 109, più quello della Valle d’Aosta e 6 in Trentino-Alto Adige, dove il candidato ottiene il seggio avendo “ conquistato” più voti nel maggioritario, dove le Forze Politiche formano delle coalizioni, mentre i residui seggi vengono assegnati con riparto proporzionale, al Senato su base alla Legge Regionale, a Liste o Coalizioni di Liste, mentre la soglia minima per accedere al riparto è del 3% per le liste singole e del 10% per le coalizioni.

Dentro le coalizioni non vengono computati i voti delle liste sotto l’1%, una regola che serve per limitare il fenomeno delle liste di comodo, il tutto con una unica scheda elettorale dove vengono inseriti i nomi dei candidati nel Collegio Uninominale, con parte uguale tra uomini e donne, con accanto il contrassegno dei Partiti, mentre i Parlamentari eletti nelle Liste Estere sono 12 per la Camera e 6 per il Senato .

Insomma una “plettora” di complicazioni che al cittadino elettore poco importa, invece importa, eccome !, inviare al Parlamento persone serie, oneste, dotate di buone intenzioni verso coloro che li hanno eletti.

Quindi molte sono le perplessità che abbondano fra la gente per le prossime elezioni politiche e ci si chiede : diserteranno le urne stanchi del sistema politico in atto ? Ma questa “plettora” di Partiti, Movimenti, Pensatori, non sono forme di Centri di Potere ?

Siamo del parere che è necessario un bipolarismo in Italia, due soli Partiti o Gruppo Politico, ma solo due Partiti. Ancora una volta cosa faranno i cattolici, i moderati in queste elezioni amministrative ( in Sicilia) e politiche, per non creare il Partito del non voto ?

Il cittadino è turbato, sbigottito, sconcertato, indignato da quella infida politica che impervia in Italia dove, continuo a dire a ribadire e parafrasare il Sommo Vate Dante Alighieri : ” Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta non donna di provincia, ma…! ( Dante Alighieri, Purgatorio VI°) .

L’affluenza dell’elettore al voto potrebbe essere, forse, in calo ovunque rispetto alle altre elezioni, ma i motivi della crescente disaffezione dei cittadini continua su certe disfunzioni e paradossi che la insana politica ormai imperversa nella società .

E’ necessario sia per il cittadino che per l’opinione pubblica, soprattutto per gli incerti cattolici e per i moderati , che pervenga dalla politica una seria azione concreta, di stimolo, offrendo, soprattutto, un valido contributo per tenere insieme concretezza, coerenza, validità che vediamo poco, a causa della mancanza di una possibile urgentissima, valida, rinnovata legge elettorale che dia all’elettore la possibilità di scegliere coloro che li dovrebbero rappresentare nelle Assemblee Legislative !

Ma cosa vuole il cittadino italiano ? Oltre la pace, la serenità, la giustizia, il lavoro, soprattutto sicurezza e la difesa della la famiglia, soggetto sociale e cellula matrice della società, “bombardata”, anche, da menti instabili, la difesa delle sicurezza dalla violenza troppo spicciola, del lavoro, di quanto turbi la quiete pubblica in poche parole di tutte quelle piccole cose che abbisogna la gente e nel campo sociale la costruzione di Case di Riposo, una grave emergenza sociale dettata dall’isolamento relazionale degli anziani .

 

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° :” Andiamo avanti con speranza”

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto né gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti .

PUBBLICITA
Notizia