PUBBLICITA
Le intelligenze artificiali stanno facendo sempre più passi da giganti. Questa volta protagonista è TEO, un robot in grado di comunicare attraverso la lingua dei segni. Passi in avanti per le persone con disabilità

TEO: verso l’infinito della comunicazione e oltre…

PUBBLICITA

Gli scienziati della Robotics Lab, del dipartimento di Ingegneria e Automazione dei Sistemi alla UC3M, Università Carlo III di Madrid, hanno pubblicato i dati emersi dallo studio circa TEO. Si tratta di un’intelligenza artificiale, un umanoide nella fattispecie, in grado di comunicare attraverso la lingua dei segni. Per tale comunicazione la perfetta coordinazione di mani, braccia e visione artificiale è un aspetto fondamentale. TEO è stato istruito alla perfezione

TEO, il robot capace di comunicare con la lingua dei segni- curiosauro.it

Ogni movimento della falange studiato per la massima prestanza e comunicare con la LIS

TEO è stato altamente istruito per la comunicazione perfetta con la LIS. Le indicazioni riguardano nello specifico la programmazione altamente precisa di ogni movimento delle falangi, questo per consentire una giusta e precisa comunicazione in lingua dei segni. I riscontri sono al momento positivi, pare che TEO sia gradito dal più dell’80% delle persone che hanno provato a comunicare con esso. Ovviamente si è partiti da una comunicazione basilare per poi passare a situazioni di conversazione più complesse. TEO è importante perché potrà sostituire i dispositivi che fungono da assistenti virtuali –  come Alexa – per le persone sorde.

 

Notizia