Instagram sperimenta i sottotitoli per le Stories

0
32 Numero visite

Un adesivo sarà in grado di generare automaticamente i sottotitoli delle parole pronunciate nelle Stories, un passo verso l’accessibilità con una feature che per ora è ancora in fase di test privato

di Gabriele Porro

L’assenza dei sottotitoli automatici nelle Stories di Instagram è considerata da anni un grosso freno all’accessibilità del social network ma ora Facebook ha deciso di fare un passo avanti in questo campo, inserendo un nuovo adesivo in grado di creare dei sottotitoli autogenerati: CC Captions, che una volta aggiunto alle Stories sarà in grado di trascrivere le parole pronunciate all’interno del video.

 

Come mostra il video pubblicato su Twitter dall’esperto di social media Matt Navarra, la creazione dei sottotitoli non è perfetta e come la maggior parte dei sottotitoli autogenerati dipende molto dalla comprensibilità delle parole dette e dalla capacità dell’intelligenza artificiale di trasformare i suoni in testo scritto. Nel test infatti l’Ia ha trascritto il verbo “find” quando nel suo video Navarra aveva detto “finally”, un errore dovuto probabilmente alla velocità di parlata e alla pronuncia della parola.

L’adesivo non è ancora disponibile pubblicamente poiché fa parte di un test privato di Instagram, e anche per questo la trascrizione mostrata da Navarra presenta ancora delle imperfezioni.

Di certo c’è che il social network è interessato a creare un sistema che permetta anche ai suoi utenti non udenti di comprendere i contenuti delle Stories. Funzioni simili sono già supportate da piattaforme come YouTube e sono in arrivo su Twitter e Zoom, a conferma di un trend che vede i big del settore più attenti sotto questo aspetto.

L’adesivo che genera sottotitoli automatici per le Stories di Instagram darà al creatore del contenuto la possibilità di modificare il font della scritta, le sue dimensioni e il colore, esattamente come accade per l’inserimento di un qualsiasi testo. La funzionalità sarà poi rilasciata in diverse lingue, dando anche la possibilità agli utenti di generare automaticamente sottotitoli tradotti.

 

Newsletter