Cina, verso la tutela inclusiva dei diritti delle persone con disabilità a partire dallo sport

Il Paese sta lavorando per aumentare l'accessibilità dei disabili in settori come l'occupazione e l'istruzione, e ha consolidato i suoi sforzi intensificando la legislazione e lanciando piani di sviluppo completi

0
86 Numero visite
PUBBLICITA

La Cina ha integrato la tutela inclusiva dei diritti delle persone con disabilità, compreso il diritto di partecipare alle attività sportive, nelle sue leggi di sviluppo nazionale. È quanto annunciato oggi dai funzionari cinesi in una conferenza stampa organizzata per presentare un nuovo libro bianco appena pubblicato in merito allo sviluppo degli sport per disabili in Cina.

PUBBLICITA

Liu Guoyong, vicedirettore della General Administration of Sport cinese, ha detto che l’amministrazione e la China Disabled Persons’ Federation hanno rilasciato congiuntamente due documenti che integrano lo sviluppo della riabilitazione, dello sport e delle attività di fitness per i disabili nel quadro delle strategie nazionali cinesi di ‘Fitness-for-All’. Quest’ultimo ha aggiunto che tali sforzi assicurano alle persone con disabilità di godere di diritti paritari anche per quanto riguarda lo sport. Guo Liqun, portavoce della China Disabled Persons’ Federation, ha dichiarato che il Paese sta lavorando per aumentare l’accessibilità dei disabili in settori come l’occupazione e l’istruzione, e ha consolidato i suoi sforzi intensificando la legislazione e lanciando piani di sviluppo completi. Quest’ultimo ha aggiunto che la creazione di un ambiente senza barriere in Cina viene effettuata in conformità con le normative pertinenti, come la legge sulla tutela dei disabili.

Tale progetto è anche incluso nel 14mo piano quinquennale del Paese (2021-2025) e negli obiettivi a lungo termine per l’anno 2035. Il portavoce ha spiegato inoltre che con le linee guida fornite da questi documenti, la Cina sta avanzando nella realizzazione di un ambiente privo di barriere in settori quali infrastrutture, trasporti e servizi digitali, nonché nei campus e nei luoghi di lavoro.

 

Notizia