Bossa (Forza Italia Udc): “Lucca abbatta tutte le barriere”

Il candidato consigliere: "La città sia pioniera nell'insegnamento della lingua italiana dei segni nelle scuole"

0
91 Numero visite

“Lucca abbatta tutte le barriere”. È questa la richiesta del candidato al consiglio comunale di Forza Italia – Udc Antonio Bossa.

PUBBLICITA

“Spesso – ha spiegato Bossa – quando si parla di barriere si pensa soprattutto alle barriere architettoniche che impediscono ad un disabile di muoversi liberamente nella nostra città, questa è certamente una priorità per la quale ci siamo battuti e continuiamo a batterci, ci sono però alcune disabilità che vengono, se non ignorate, tralasciate, uno di questi casi è sicuramente il disagio che possono vivere le persone non udenti. Esiste una lingua capace di abbattere le barriere che dividono il mondo degli udenti dai non udenti. E’ necessario a questo riguardo promuovere il bilinguismo: lingua parlata/scritta e lingua dei segni. La Lis costituisce una modalità linguistica di complemento estremamente preziosa proprio quale supporto didattico alla terapia logopedica ed all’insegnamento della lingua parlata/scritta al bambino sordo”.

“Lucca – ha concluso Antonio Bossa – sia pioniera nell’insegnamento della Lis in collaborazione con l’Ens (Ente nazionale sordi) si potrà attuare, a livello sperimentale, un percorso della durata di cinque anni che prevede l’introduzione, nell’ultimo anno della scuola materna, di un corso di sensibilizzazione della durata di 30 ore durante il quale bambini, udenti e non udenti, possano essere avviati all’apprendimento della Lis, questo farà sì che i bambini udenti saranno in grado di relazionarsi con i non udenti in maniera semplice e spontanea, azzerando le difficoltà di comunicazione che possono isolare un bambino non udente e renderlo partecipe attivamente integrandolo nella vita di tutti i giorni. Il corso si svilupperebbe poi in prima e seconda elementare con un percorso di primo livello e in terza e quarta elementare con un corso di secondo livello, corsi tenuti da insegnanti qualificati che trasformeranno le ore di lezione in un meraviglioso gioco durante il quale tutti i bimbi apprenderanno come è facile abbattere le barriere che spesso separano le persone”.

 

Notizia