Palestre gratis per diverse associazioni operanti in città

0
38 Numero visite

Una decisione che fa bene allo sport, ma anche alle categorie più deboli

La Giunta comunale con voti favorevoli espressi all’unanimità ha disposto la concessione gratuita di alcune sue strutture sportive alle cooperative sociali “Rinascita” e “L’Approdo”, al Centro Diurno “ Tarighemar Asl Asti, all’Ente Nazionale Sordi (E.N.S.), al Gsh Pegaso, al Circolo Don Bosticco e agli Amici del Judo Piemonte per lo svolgimento di attività sportiva per persone diversamente abili, ragazzi con disabilità fisica e mentale, giovani tossicodipendenti, soggetti affetti da dipendenza patologica e pazienti psichiatrici. Le attività saranno svolte al Palazzetto dello Sport, alla Palestra Martiri della Libertà e alle Palestre Jona, Jona Cap. 1 e Jona Cap. 2, dove ne usufruiranno circa ottanta giovani atleti ed adulti, impegnati tra diverse discipline sportive quali: calcetto, calcio a 5, pallavolo, judo, danza, basket, pattinaggio artistico a rotelle, bocce, attività motorie varie ed atletica.
Il provvedimento comporta un mancato introito di 13.373,75 € per l’Amministrazione comunale.
«Amare lo sport è amare la vita in ogni sua sfumatura», affermano il Sindaco Maurizio Rasero e l’Assessore allo Sport Mario Bovino, ed accogliere anche quest’anno le richieste di tante associazioni che operano sul nostro territorio, concedendo loro l’uso gratuito dei nostri impianti a gestione diretta, significa sottolineare quanto lo sport sia strumento educativo, di crescita ed integrazione su cui dobbiamo lavorare tutti per migliorare la qualità della nostra vita.

https://lanuovaprovincia.it/

Newsletter