Sordi: vince anche l’Italia maschile

0
231 Numero visite

Nel pomeriggio, anche la squadra maschile ha vinto, sempre contro la Polonia.

Diversa l’intensità della gara. Se le ragazze di Campedelli sono state ciniche e spietate, i ragazzi di coach Rocco Bruni – che, va ricordato, si sono ritrovati per la prima volta nella storia dello sport sordi, come gruppo under 21, soltanto a marzo – hanno sudato contro una delle squadre più attrezzate del torneo: la Polonia. Fisici e intelligenza, i nordeuropei sono stati messi in crisi nei primi due set dalla battuta per poi risalire, giocare più veloce e, infine, cedere al tie break quando gli azzurrini hanno davvero fatto del gruppo e della gioventù il loro punto forte: “E’ stata una battaglia lunga dove abbiamo avuto anche dei momenti difficili – commenta coach Rocco Bruni – però mi piace lo spirito di questa squadra che non molla mai. Sono ragazzi molto giovani, al di sotto dell’età limite di questa categoria, ma in campo questa cosa non si nota.

Anzi, questa spregiudicatezza sta diventando il nostro punto di forza. Ora dobbiamo velocemente riposare e domani c’è l’Ucraina e non abbiamo intenzione di accontentarci”.

Sicuramente, entrambe le squadre giocheranno sabato. C’è da capire se la finale del terzo e quarto o la finalissima per l’oro. Domani si saprà tutto: i maschi giocano alle 11.30, le ragazze nel pomeriggio, alle 17. Sempre contro l’Ucraina.

http://incodaalgruppo.gazzetta.it

Newsletter