Turchia vince il Campionato Mondiale per sordi

0
978 Numero visite
Pubblicità

Roma, 2 lug. (askanews) – Con la finalissima disputata oggi, 2 luglio, cala il sipario sulla terza edizione del Campionato di Calcio a 11 per Sordi che si è svolto tra Agropoli, Capaccio – Paestum ed Eboli dal 19 giugno al 2 luglio e che ha visto la vittoria della Turchia. Numeri da record quelli che hanno caratterizzato questa manifestazione sportiva internazionale fortemente voluta da Carmine De Caro, presidente del Comitato Organizzatore Locale: 62 partite disputate; 6000 ore di gioco effettuate; 4 campi sportivi impegnati; 22 squadre partecipanti (16 maschili e 6 femminili); 17 nazioni aderenti – Usa, Russia, Ucraina, Giappone, Argentina, Germania, Inghilterra, Belgio, Svezia, Grecia, Polonia, Turchia, Iran, Iraq, Arabia Saudita, Egitto e ovviamente l’Italia; 800 atleti ingaggiati; 150 tra commissari tecnici, preparatori e massaggiatori; 40 arbitri e assistenti in campo provenienti da diversi paesi europei e designati dalla sezione Campana dell’AIA; 10 interpreti LIS, Linguaggio dei segni; 40.000 spettatori che hanno seguito le partite in diretta streaming; 4 arbitri internazionali provenienti da Portogallo, Norvegia, Danimarca, Germania.

Pubblicità

calcio1-535x300Capo cannonieri sono stati Ricardo Mestre (Argentina) e Benjamin Christ (Germania), rispettivamente con 7 e 6 reti messe a segno. Il Campionato Mondiale di Calcio per è stato promosso dal Comitato Organizzatore Locale, sotto l’egida della Federazione Sport Sordi Italia, con il supporto della Figc-Lnd, la collaborazione dei Comuni di Agropoli, Capaccio-Paestum ed Eboli, il patrocinio del Coni e del Cip.

http://www.askanews.it/

 

Pubblicità