Leva obbligatoria, la proposta della Lega alla Camera: 6 mesi per i giovani tra 18 e i 26 anni

0
174 Numero visite
Ansa

Pronto il disegno di legge a firma del deputato Eugenio Zoffili, membro della Commissione difesa a Montecitorio. Tra le proposte, l’opzione tra la formazione militare e un impiego civile

Il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini l’aveva annunciata e ora la proposta di legge del Carroccio per la reintroduzione della leva obbligatoria, approda alla Camera.

Il testo, “Istituzione del servizio militare e civile universale territoriale e delega al Governo per la sua disciplina”, annunciato dal deputato Eugenio Zoffili, prevede una leva di sei mesi per ragazzi e ragazze tra i 18 e 26 anni, su base regionale e con la possibilità di scegliere tra il servizio civile o militare.

Il disegno di legge

“I partecipanti al servizio civile si occuperanno della tutela del patrimonio culturale e naturale, di soccorso pubblico e Protezione civile – spiega Zoffili, contattato da LaPresse – I nostri ragazzi potranno inoltre optare per un impiego e una formazione nell’ambito militare”. “La Lega – aggiunge – anche attraverso questa proposta, guarda al futuro e al bene dei giovani e dell’Italia, con semplice e concreto buonsenso”. In occasione del raduno degli Alpini a Vicenza, lo scorso 12 maggio, il leader della Lega aveva dichiarato: “È una grande forma di educazione civica, con persone che si possono dedicare al salvataggio, alla protezione civile, al pronto soccorso, alla protezione dei boschi da svolgere vicino a casa. Una volta uno di Udine andava a Bari, e quello di Bari lo mandavano a Udine, dovendo lasciare studi e lavoro. Non sarà più cosi, si farà vicino a casa“. In quell’occasione, anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, era apparso possibilista, dicendosi favorevole a “un’esperienza che si può fare spendendosi a favore della propria comunità, proprio come gli alpini ci insegnano. Lo dico da obiettore di coscienza, che ho fatto dopo la laurea, assistendo disabili e anziani. Dopodiché, forme e modalità verranno decise a livello nazionale”.

Difesa, la storia del servizio militare obbligatorio in Italia

Noi moderati presenta il Question Time

“Siamo contrari alla reintroduzione del servizio di leva militare obbligatoria perché pensiamo che i giovani debbano impegnarsi nello studio e nel lavoro e che non serva dargli una preparazione militare. Domani in Aula presenteremo il nostro Question Time al ministro Crosetto- che in passato già si è espresso sull’argomento con posizioni assolutamente condivisibili-, chiedendogli quale sia l’orientamento del governo sulla leva militare. Sarebbe opportuno non alimentare dibattiti anacronistici, ma pensare al futuro: l’attuale situazione internazionale, infatti, rende sempre più pressante l’esigenza di una difesa comune europea”. Lo afferma il presidente di Noi moderati Maurizio Lupi.

Redazione Tgcom24.Mediaset

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹