7.2 C
Roma
lunedì 28 Novembre 2022
Oggi Persone con disabilità Mobilità e Trasporti Bimbi, disabili e posti vicini gratis: il Tar boccia Ryanair

Bimbi, disabili e posti vicini gratis: il Tar boccia Ryanair

La vicenda si trascinava dall’estate 2001 e i giudici avevano già dato ragione alle scelte di Enac

0
15 Numero visite
PUBBLICITA

di Dino Nikpalj

PUBBLICITA

Game, set e probabilmente match. Il Tar del Lazio ha dato ragione all’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile nel giudizio che lo opponeva a Ryanair in materia di rispetto degli standard di sicurezza e dei diritti dei passeggeri. Una vicenda che si trascina ormai da un anno abbondante, da quando cioè la compagnia irlandese aveva deciso di far pagare l’assegnazione del posto agli accompagnatori dei minori e delle persone a mobilità ridotta, suscitando l’immediata levata di scudi da parte di Enac che aveva comminato una multa di 35mila euro.

Ryanair aveva fatto chiaramente ricorso al Tar del Lazio che già a settembre del 2021 l’aveva rigettato in sede cautelare rilevando nel provvedimento come «il pagamento di un prezzo per l’assegnazione del posto aereo accanto a un passeggero con queste caratteristiche è configurabile come un inadempimento del vettore alla regolamentazione europea, nonché un impedimento concreto per l’utente passeggero alla realizzazione dei suoi diritti».

Notizia