Palazzo Pretorio aderisce alla Giornata mondiale della sordità

0
949 Numero visite

L’importanza dell’arte accessibile a tutti. Palazzo Pretorio si pone come Museo senza barriere, favorendo l’incontro tra persone con disabilità e il patrimonio storico-artistico, con l’adesione alla Giornata mondiale della sordità in programma per sabato 27 settembre.

home_01

Grazie al coinvolgimento della sezione pratese dell’Ens (Ente nazionale sordi), alle 10 si terrà nelle sale del Museo una visita guidata in Lis riservata a un gruppo di persone non udenti: accompagnato da una guida museale di CoopCulture, un interprete specializzato tradurrà nel linguaggio dei segni la storia dei capolavori dei Lippi e delle altre opere facenti parte della collezione permanente. Nel rispetto della cultura dell’accoglienza e dell’accessibilità, un modo diverso dunque di vivere il Museo che, in occasione della Giornata mondiale della sordità, ha voluto rendere partecipe e coinvolgere la sezione pratese dell’Ens.

L’attività del Museo per l’ultimo weekend di settembre non finisce qui. Protagonisti del sabato pomeriggio saranno i più piccoli con un’iniziativa in collaborazione con la libreria “Il Gufo” di via Tintori. Dalle 15.30 alle 18.30, gli spazi del Museo si coloreranno con “Un pomeriggio tra dame e cavalieri”: letture animate nei locali della libreria e laboratorio al Museo per diventare un cavaliere o una principessa, in modo da stuzzicare la curiosità per l’arte e la storia della nostra città. Nel pacchetto dell’attività, rivolta ai bambini dai 7 ai 12 anni, è compresa la lettura animata, visita al museo e libro a tema in omaggio. Infine, domenica 28 sarà riproposto l’appuntamento “Una domenica a regola d’Arte”: come di consueto, il laboratorio didattico gratuito vedrà protagonisti i bambini dai 4 ai 10 anni, dalle 16.30 alle 18.30.

Per saperne di più.

http://www.toscananews24.it

 

Newsletter