Rimini, falsi sordomuti rubano IPhone a commessa ma applicazione li fa arrestare dalla Polizia

0
517 Numero visite

Questa mattina a Rimini una coppia ben vestita è entrata in un negozio del centro storico. I due, spacciandosi per sordomuti, hanno chiesto un offerta per un’associazione. Approfittando di un momento di distrazione della commessa, impegnata con altri clienti, hanno però approfittato per arraffare il suo cellulare, lasciato incustodito sul bancone per poi darsela a gambe.

La donna si è accorta subito del furto, avvisando immediatamente la Polizia e fornendo una precisa descrizione dei due malfattori. Inoltre, grazie all’applicazione “trova il mio IPhone”, la donna ha comunicato che il telefono risultava essere in una via di Miramare.

La volante si è portata immediatamente sul posto, rintracciando una coppia perfettamente corrispondente a quella descritta dalla commessa. E infatti il cellulare era ancore nelle loro mani.

I due, un uomo 30enne e una donna 34enne entrambi di origine rumena, sono stati quindi fermati per il reato di furto aggravato in concorso ed il cellulare è stato restituito alla legittima proprietaria.

Homepage

 

Newsletter