Accompagnare una persona sorda negli sport di montagna

0
210 Numero visite

Proseguono le iniziative in favore dell’accessibilità, promosse a diversi livelli dall’Accademia della Montagna del Trentino, ed è ormai imminente la prossima, ovvero il corso di formazione denominato “L’accessibilità alla comunicazione per le persone sorde in ambito sportivo”, organizzata per il 16 novembre insieme all’ENS locale (Ente Nazionale Sordi) e presso la sede di Trento di quest’ultima Associazione

Elaborazione grafica realizzata per la locandina del corso di Trento

Proseguono le iniziative in favore dell’accessibilità, promosse a diversi livelli dall’Accademia della Montagna del Trentino, ed è ormai imminente la prossima, ovvero il corso di formazione denominato L’accessibilità alla comunicazione per le persone sorde in ambito sportivo, organizzata per il pomeriggio di venerdì 16 novembre (ore 14.30-17.30), insieme all’ENS (Ente Nazionale Sordi) e presso la sede di Trento di quest’ultima Associazione (Via Piave, 108).

Durante l’incontro si parlerà innanzitutto del Progetto Montagna Accessibile e dopo i saluti di Alessandra Campedelli, allenatrice della Nazionale di Volley Femminile Ragazze Sorde, ci si soffermerà sui temi Conoscere la sordità: livelli e tipologie di disturbi uditivi e cornici di riferimento, Le strategie di comunicazione e accessibilità visiva per le persone sorde, La lingua dei segni italiana (LIS) e Accompagnare una persona sorda negli sport di montagna: a sciare, in arrampicata, in escursione, in mountain bike.

Interverranno per l’occasione Iva Berasi, responsabile dell’Area TSM (Trentino School of Management) dell’Accademia della Montagna del Trentino, Francesca Baruffaldi, psicologa clinica, Gianfranco Monaco, istruttore nazionale di mountain bike e Brunella Grigolli, istruttrice di orienteering. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: accademiamontagna@tsm.tn.it.

http://www.superando.it

 

Notizie via email