L’AGCOM estende le agevolazioni tariffarie per telefonia e connettività anche agli utenti con disabilità o gravi limitazioni della mobilità

La delibera 604/20/CONS dell’Autorità estende le agevolazioni, già previste per gli utenti ciechi e sordi, anche agli utenti con disabilità. Gli operatori telefonici hanno già approntato le offerte dedicate a questa fascia di utenza

0
270 Numero visite
PUBBLICITA

L’arrivo del nuovo anno ha portato un’importante novità in tema di tariffe telefoniche agevolate: anche gli utenti con disabilità potranno infatti accedere a questo tipo di offerta.

PUBBLICITA

di Pasquale Agizza

Nello specifico, la delibera n. 604/20/CONS dell’AGCOM, con attuazione delibera 290/21/CONS, estende, per un periodo sperimentale di dodici mesi, le agevolazioni già previste per gli utenti ciechi e sordi anche agli utenti con disabilità o con gravi limitazioni della capacità di deambulazione.

La delibera dispone che, per la totalità degli aventi diritto, siano approntate dagli operatori telefonici almeno tre offerte agevolate, con tariffe regolate in base ad una soglia fissata dall’autorità stessa.

Confermate, ed estese anche agli utenti con disabilità o gravi limitazioni delle capacità di deambulazione, anche tutte le agevolazioni in tema di voce e connessione fissa, con un occhio particolare alle misure di trasparenza della fatturazione e assistenza clienti. A differenza di quanto previsto per la rete mobile, però, l’agevolazione per la rete fissa può essere richiesta entro aprile 2022, e scatterà dal 30 aprile 2022 in poi.

Gli operatori telefonici hanno già recepito l’ordinanza, ampliando le offerte agevolate anche alla nuova fascia d’utenza: a titolo esemplificativo possiamo vedere le offerte con agevolazioni di TIMVodafoneWindTre ed Iliad. Anche la maggioranza degli operatori virtuali, però, offre delle tariffe agevolate. 

 

Notizia