Acea Corri la Maratona di Roma sarà Campionato Italiano Fispes

La maratona di Roma del 19 settembre è aperta agli atleti paralimpici tesserati Fispes e Fssi

0
11 Numero visite

Questa domenica 5 settembre tornano gli allenamenti collettivi Get Ready: a Ponte Milvio e a Piazza del Popolo con Archeorunning

di Cesare Monetti (Corriere Sport)

Pubblicità

ROMA – Con il sottofondo delle meravigliose e storiche gesta degli atleti azzurri impegnati in questi giorni nelle Paralimpiadi di Tokyo 2020 in corso, è con orgoglio che Acea Run Rome The Marathon annuncia che la maratona sarà aperta anche agli atleti Paralimpici ed entrerà nella storia poiché gara valida quale Campionato Italiano Fispes 2021.

Come sempre avvenuto in passato, anche quest’anno Roma e la sua maratona, giunta alle 26esima edizione e in programma domenica 19 settembre con start fissato alle 6.45, abbraccia e attende tutti gli atleti paralimpici. Sarà ancor di più così una giornata densa di emozioni e spettacolo e di grande verve agonistica.

Potranno prendere il via gli atleti tesserati FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) e FSSI (Federazione Sport Sordi Italia) che potranno sognare anche loro di partire all’alba, vivere Roma e la sua magia con il suo percorso tra i monumenti più importanti del mondo e tagliare infine il traguardo sui Fori Imperiali di fronte al Colosseo.

Le iscrizioni per il Campionato Italiano Fispes di specialità possono essere effettuate sul sito www.fispes.it, mentre chi non vorrà partecipare al Campionato Italiano Fispes si potrà comunque iscrivere alla gara, in forma totalmente gratuita, utilizzando l’email segreteria@sdam.it, come meglio specificato nel regolamento presente sul sito della manifestazione.

Gli atleti non vedenti o ipovedenti, se al loro seguito hanno una guida, partiranno nelle onde di assegnazione in base al tempo dichiarato e il direttore di corsa verificherà che tutti gli atleti guida indossino la pettorina e che siano muniti del cordino per guidare gli Atleti.

Importante segnalare che per tutti gli atleti delle categorie T11 o T12, compresi i partecipanti al Campionato Italiano FISPES, è previsto un solo cambio guida che potrà avvenire al km 10, 20 o 30, da dichiararsi al momento del ritiro del pettorale. Per gli atleti non vedenti e ipovedenti, è obbligatorio l’uso delle bende oculari e della mascherina.

Gli atleti deambulanti delle altre classi funzionali saranno collocati nelle griglie di appartenenza secondo il tempo di accredito.

GET READY – GLI ALLENAMENTI – Passata l’estate è tempo di finalizzare la preparazione atletica verso l’Acea Run Rome The Marathon. Come preannunciato prima dell’estate, questa domenica 5 settembre tornano i Get Ready, gli allenamenti collettivi, utili sia per preparare la maratona che una frazione della staffetta Acea Run4Rome.

Doppio è l’appuntamento per questa domenica 5 settembre, le registrazioni sul sito della maratona sono aperte e gratuite.

Il primo appuntamento è a Ponte Milvio, con ritrovo alle ore 6 e partenza alle ore 6.45, come la maratona. Il responsabile tecnico dell’Acea Run Rome The Marathon Andrea Giocondi dirigerà l’allenamento coadiuvato dalla campionessa, vincitrice nel 1998 delle maratone di Roma e di New York, Franca Fiacconi. Insieme a loro a dettare il ritmo nei vari gruppi anche i pacer ufficiali della maratona.
Verrà svolto un allenamento con intensità e ritmo leggermente più veloce da quello che si terrà in gara maratona correndo 21km. Questo training è utile per stimolare la tenuta della corsa a ritmi più veloci rimanendo vicini al ritmo della soglia anaerobica.

Il secondo appuntamento, sempre di domenica 5 settembre, è con il coach e storico dell’arte Isabella Calidonna, ideatrice del progetto Archeorunning e anch’essa coach ufficiale dell’Acea Run Rome The Marathon.

In questo caso l’appuntamento è in Piazza del Popolo alle ore 7.45 per il briefing tecnico e start dell’allenamento alle ore 8.

Come consuetudine nei ritrovi di Archeorunning si andrà a toccare e conoscere una parte del percorso della maratona. In questo caso con partenza e arrivo a Piazza del Popolo, si passerà poi a Piazza di Spagna, che sarà tra il 39° e il 40° chilometro della maratona. Verranno attraversati poi Via Condotti, Castel Sant’Angelo, Piazza San Pietro, Ara Pacis e Mausoleo di Augusto, per poi tornare a Piazza del Popolo. Il Tevere accompagnerà gli atleti per tutto il percorso facilmente raggiungibile con la metropolitana, fermata Flaminio. La particolarità e il vantaggio è che, durante il percorso, Isabella Calidonna racconterà monumenti, angoli e strade che si incontreranno lungo il tragitto.

 

Notizia