Deaflympics di Valtellina e Valchiavenna, edizione da record

0
24 Numero visite

Grande soddisfazione per gli organizzatori che hanno trovato in Provincia di Sondrio le condizioni ideali per portare la manifestazione al pieno successo.

Si sono concluse le Deaflympics di Valtellina e Valchiavenna. Un grande successo sportivo e organizzativo.

Deaflympics di Valtellina e Valchiavenna
I giochi sono cominciati il 12 dicembre LEGGI QUI si sono conclusi a Chiavenna il 21 dicembre. Un movimento in grande crescita e che vede nella diciannovesima edizione, svolta in Provincia di Sondrio, i Giochi con la maggiore partecipazione di sempre. Oltre 1000 persone coinvolte con 33 nazioni rappresentate e 6 discipline sportive.

Pierbon da record
Edizione da record anche per gli atleti italiani tra loro spicca Giacomo Pierbon. Il nostro portabandiera ha infatti conquistato 5 ori, nell’ordine ha vinto: discesa libera, combinata, Super G, slalom gigante e slalom speciale.

Italia seconda nel medaliere
L’Italia inoltre ha conquistato anche il secondo posto nel medaliere. Prima la Russia, forte di 155 atleti ha collezionato ben 48 medaglie (17 ori, 18 argenti e 13 bronzi). Seconda l’Italia con 16 atleti e ben 7 medaglie: 5 ori di Giacomo Pierbon, nelle altrettante discipline alpine, 1 bronzo nello snowboard cross con Erica Dugnani e 1 bronzo nel Blitz degli scacchi con Duilio Collutiis.Terza sul podio l’Ucraina con 11 medaglie, 4 ori, 4 argenti e 3 bronzi.

Grande vittoria
“Questo evento ù una grande vittoria. Ha vinto l’Italia dei sordi, dello sport, della Federazione Sport Sordi Italia – ha dichiarato il Presidente del Comitato organizzatore, Piero Samueli – È stato difficile organizzare tutto ma alla fine penso sia stata una grandissima manifestazione e siamo felici, abbiamo vinto. Grazie infinite a Madesimo, Chiavenna, Chiesa Valmalenco, Sondrio e Chiavenna. Grazie alle persone che ci sono state vicine e a queste meravigliose montagne. Torneremo a casa con uno spirito positivo”. Felice anche il Presidente della FSSI (Federazione Sport Sordi Italia), Guido Zanecchia: “Qui si ù creata una grande collaborazione della quale andiamo orgogliosi. Lo sport unisce e, chissà, un giorno potremmo anche tornare. Sono rimasto sorpreso per l’accoglienza ricevuta e vorrei ringraziare i sindaci di tutte le città che ci hanno ospitato. Buon Natale a tutti”. Soddisfatto anche il sindaco Luca Della Bitta, primo cittadino di Chiavenna: “In questa cornice fantastica, abbiamo raccolto la sfida e siamo felici di averlo fatto. È stata una dura corsa che alla fine abbiamo vinto grazie anche alle istituzioni e a chi ci ha dato sostegno economico”.

https://giornaledisondrio.it/

Newsletter