Cassonetti sul posto disabili a via Alessandria, Caracciolo: “Ama non interviene, diritti calpestati”

0
40 Numero visite
A VIA ALESSANDRIA I CASSONETTI OCCUPANO UN PARCHEGGIO PER DISABILI

Continua la battaglia di Valentina Caracciolo (Pd) contro i cassonetti selvaggi nel II municipio. Già il 24 maggio, infatti, la presidente della Commissione Urbanistica aveva denunciato le numerose strade del quartiere in cui Ama ha posizionato i bidoni per la raccolta sulle strisce blu o al posto della fermata di un autobus. 

Nonostante le sollecitazioni nei confronti dell’azienda municipalizzata, però, le cose non sono cambiate. In particolare al civico 204 di via Alessandria i cassonetti occupano per intero un posto auto riservato ai disabili. “E’ una situazione vergognosa” sbotta la consigliera, che nelle scorse settimane ha inviato due esposti, non solo ad Ama ma anche all’assessorato comunale e municipale e alla polizia locale di Roma Capitale. “Uno il 27 maggio e l’altro l’11 giugno – prosegue – ma non ho ricevuto risposta e non ci sono stati interventi risolutivi“.

“Sono mesi che quel parcheggio è occupato dai cassonetti – ricorda Caracciolo – ed è la situazione forse più grave perché priva di un diritto i cittadini“. L’esponente Pd ricorda anche i casi di via della Marsica con i bidoni attaccati alle finestre dei residenti e sopra un attraversamento, di via Mantova dove occupano le strisce pedonali o a viale del Vignola, a causa dei quali è stata addirittura sospesa una fermata Atac, resa ormai impossibile dall’ingombro.

CASSONETTI SULLE STRISCE PEDONALI A VIA DELLA MARSICA

L’Ama ha posizionato i cassonetti anche su un attraversamento di viale Regina Margherita angolo via Nizza, mentre a piazza Alessandria angolo via Messina sono a ridosso delle strisce pedonali e avanzati di qualche metro rispetto al marciapiede per lasciare spazio al parcheggio delle vetture sulle strisce blu.

Al momento, dopo l’esposto del 27 maggio il II Gruppo Parioli ha inoltrato la segnalazione all’Ama, mentre dopo quello dell’11 giugno è stato il Dipartimento Tutela Ambientale a rispondere, facendo però lo stesso.

Roma H24 è in attesa di una dichiarazione in merito da parte di Ama. 

 

Notizie via email