In Piemonte il primo registro unico dei contrassegni auto per le persone disabili

0
73 Numero visite
PUBBLICITA

di Cinzia Gatti

PUBBLICITA

La proposta del consigliere del Pd Catanzaro, sottoscritta da Ricca (Lega) e Iannò (Torino Libero Pensiero): a Torino oltre 12mila Cude

A Torino sono oltre 12mila i Contrassegni Unici Disabili Europeo attivi rilasciati dal Comune, che consentono ai diversamente abili che hanno l’automobile accesso libero alla Ztl, di percorrere le corsie bus e di parcheggiare gratuitamente. Se però chi è in carrozzina decide di spostarsi per lavoro – oppure per una gita fuori porta – a Cuneo, Biella o in qualsiasi altra realtà del Piemonte deve mandare giorni prima una richiesta al Comune per avere accesso con la propria macchina ed eventuali zone a traffico limitato, con varchi controllati da telecamera.

La proposta

Un problema che il consigliere del Pd Angelo Catanzaro vuole superare con la sua mozione che chiede di istituire un Registro informatico regionale unico Cude. “È un modo per evitare duplicazioni e invio di più richieste – ha spiegato l’esponente dem– e razionalizzare così le informazioni”. Favorevole il capogruppo della Lega Fabrizio Ricca, che ha sottolineato: “È un atto utile per normalizzare la situazione e favorire gli spostamenti delle persone con disabilità”. E Ricca, nella sua doppia veste di assessore regionale, assicura il voto favorevole del Carroccio qualora la proposta arrivasse a Palazzo Lascaris. L’esponente della minoranza ha dato la sua disponibilità poi ad iniziare un dialogo “tra Comune, Regione e tutte le amministrazioni che sono nel sistema informatico del CSI“.

Torino al lavoro per aderire al registro nazionale

Servirà anche per facilitare l’accesso alla Ztl” ha aggiunto il capogruppo di Torino Libero Pensiero Pino Iannò, che ha sottoscritto il documento e ha proposto di estendere il ragionamento anche alla Conferenza Stato – Regioni. “Come Comune di Torino – hanno spiegato dagli uffici – stiamo valutando se possiamo aderire alla Registro nazionale, al momento attivo solo in via sperimentale“. “Stiamo vedendo se i nostri sistemi si possono interfacciare con questa piattaforma. Se poi si vuole creare a livello regionale ben venga” hanno concluso.

I numeri

Nel 2022 il Comune di Torino ha dato 4.236 Contrassegni Unici Disabili Europeo: sempre lo scorso anno i vigili urbani ne hanno sospesi 53 perché utilizzati da chi non ne aveva diritto o perché scaduti. Nel 2022 sono state fatte oltre 1.130 multe a chi girava impropriamente con il contrassegno. I parcheggi riservati ai disabili a Torino sono 5.691, di cui 2.693 generici e 2.998 ad personam.

 

Notizia