PUBBLICITA

Potrebbe esser stata la prima volta in Italia, di sicuro la prima volta nelle Marche, esser riusciti ad organizzare una domenica prima del 25 dicembre un precetto natalizio dedicato alle persone sorde.

PUBBLICITA

È successo ad Osimo con l’organizzazione guidata da don Giorgio Del Vecchio, della Diocesi di Ascoli, fondatore e responsabile della Pastorale Sordi Marche in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi Marche guidato da tutti i presidenti delle sezioni provinciali, in particolar modo da Remo Leonori e l’interprete Sara Brunellini della sezione provinciale Ascoli-Fermo.

“Un’occasione inedita per potersi ritrovare, a quasi due anni di distanza causa covid, tra tutti i sordi amici, ex alunni, adulti, anziani, giovani e perfino bambini per festeggiare il Natale con un pizzico di speranza in più” spiega don Giorgio.

“E’ stata una giornata carica di emozioni, esser tornati in presenza, poter uscire dall’isolamento permanente di chi non sente e non parla ma segna la lingua dei segni”.

 

PUBBLICITA
Notizia