Il “Coro de Manos Blancas” a Catania

0
1.260 Numero visite

La musica non conosce disabilità. Anzi, la musica può diventare uno strumento di espressione fondamentale per tanti bambini e adulti che, non potendo sentire o suonare o essendo portatori di deficit fisici, partecipano all’esecuzione in modo diverso.

Se ne è parlato ieri (mercoledì 11 aprile), presso le Ciminiere, durante la conferenza stampa che ha presentato il progetto “Coro de Manos Blancas”, promosso dall’Associazione Musicale “Alkantàra- Piccole note sulle orme di Abreu” di Catania.

L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Catania tra gli eventi programmati dalla Rete Comunale delle Associazioni per l’Area delle Politiche Sociali.

Sono intervenuti: i responsabili della Rete Risorse del Comune di Catania, Luigi Maugeri e Giuseppe Avellino; Jhonny Gomez e Naybeth Garcìa, Fondatore e Presidente del “Coro de Manos Blancas”; il ricercatore e docente Oswaldo Rodríguez; Saurina Gomez, Presidente dell’Associazione Musicale “Alkantàra”.

«Questo percorso di educazione musicale si sposa perfettamente con lo spirito di accoglienza della nostra città: la musica, grazie al “Coro de Manos Blancas”, diventa un momento di integrazione fondamentale tra ragazzi normodotati e diversamente abili anche a Catania» spiega il dott. Giuseppe Avellino.

“Manos Blancas” è un’esperienza che viene da lontano, essendo stata ideata in Venezuela all’interno del Sistema di Josè Antonio Abreu. Nel 1975, il maestro, recentemente scomparso, ha dato vita a questo straordinario modello educativo, ormai diffuso in tutto il mondo, che mette la musica al centro della formazione dei ragazzi che vivono in condizioni di disagio fisico e sociale. Da qualche anno, si sta diffondendo anche in Italia come pratica corale inclusiva, che unisce al canto una interpretazione gestuale dei testi grazie alla Lingua dei Segni ed espressa con i tipici guanti bianchi.

Da ieri (11 aprile), fino al 20 Aprile, l’Associazione Alkantàra, insieme alla Fondazione venezuelana “Coro de Manos Blancas”, propone un ciclo di seminari e laboratori rivolti a insegnati di musica, docenti di sostegno, musicisti, musicoterapeuti ed educatori, che avranno l’opportunità di acquisire le competenze relative a questo importante modello di educazione musicale.

Il 19 aprile, presso il teatro delle Ciminiere di Catania, lo spettacolo conclusivo dell’orchestra Alkantàra con il “Coro de Manos Blancas”.

Addetto stampa Associazione Alkantàra
Alessandra Mercurio

Newsletter